Consulenza o Preventivo Gratuito

Statali: per la ricongiunzione, istanze online

del 27/03/2013
di: di Carla De Lellis
Statali: per la ricongiunzione, istanze online
Traslocano online le domande di riscatto contributivo e quelle per la pensione di reversibilità dell'ex gestione Inpdap. Lo spiega, tra l'altro, l'Inps nelle circolari n. 42 e 43/2013.

Istanze online. Due le novità. In primo luogo (circolare n. 42), l'Inps comunica di aver attivato la modalità di presentazione telematica delle istanze relative al personale dipendente delle amministrazioni statali per il riscatto ai fini dell'indennità di buonuscita e del trattamento di fine rapporto (tfr) di periodi o servizi non coperti da contribuzione altrimenti non utili; nonché le domande per il riconoscimento del servizio militare ai fini dell'indennità di buonuscita. Si tratta delle domande di riconoscimento e/o riscatto di periodi ai fini del tfr e dei trattamenti di fine servizio (tfs) che vengono presentate dai dipendenti dello stato non direttamente, ma per il tramite dell'amministrazione di appartenenza (che funge da datore di lavoro), la quale provvede ad istruirle anche mediante verifica e certificazione dei periodi oggetto della richiesta di valutazione contributiva. In secondo luogo (circolare n. 43) l'Inps comunica di aver attivata la stessa modalità di presentazione telematica per le domande di: pensione indiretta o reversibile; pensione di privilegio indiretta; richiesta di pagamento dei ratei di pensione; variazione delle modalità di riscossione della pensione; richiesta trasferimento del pagamento della pensione all'estero; richiesta di prosecuzione volontaria dell'assicurazione sociale vita. In tal caso, le domande vengono presentate dai diretti interessati (lavoratori) ovvero, per loro conto, da parte dei soggetti abilitati.

Periodo transitorio fino al 3 giugno. In entrambi i casi, al fine di consentire agli utenti di adeguarsi alle nuove modalità di compilazione e di invio, l'Inps ha previsto un periodo transitorio, fino al 3 giugno 2013, durante il quale tutte le domande continueranno a potere essere presentate secondo le consuete modalità. Invece, a partire dal 4 giugno 2013, le istanze dovranno essere trasmesse esclusivamente in via telematica. Pertanto, dal 4 giugno, l'istanza presentata in forma diversa da quella telematica non sarà procedibile.

vota