Consulenza o Preventivo Gratuito

Comuni: accoglienza immigrati, arrivano le risorse

del 05/03/2013
di: La Redazione
Comuni: accoglienza immigrati, arrivano le risorse
Arrivano le risorse per i comuni impegnati nell'accoglienza agli immigrati. L'emergenza Nord Africa (e con essa i contributi agli enti locali) non deve dunque considerarsi conclusa lo scorso 28 febbraio, così come temevano i comuni. Infatti, dal 2 marzo i sindaci si vedranno accreditati gli importi per l'accoglienza prestata alle cosiddette categorie vulnerabili. Lo ha assicurato il dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del ministero dell'interno nella circolare n. 0001833 dell'1/3/2013 con cui il Viminale è venuto incontro all'allarme lanciato dall'Anci. I comuni temevano infatti che sarebbero venute meno le risorse per l'accoglienza soprattutto di quelle categorie più a rischio che, come denunciato dal sindaco di Padova e responsabile immigrazione dell'Anci, Flavio Zanonato, «non hanno la possibilità di sostenersi fuori dalle strutture di accoglienza». L'elenco è lungo: minori non accompagnati, disabili, anziani, donne single in stato di gravidanza, genitori single con figli minori, vittime di torture, stupri o altre forme di violenza fisica o psicologica a cui vanno ad aggiungersi i soggetti che necessitano di assistenza sanitaria e domiciliare specialistica. Per tutti costoro i fondi saranno trovati a valere dal Fondo nazionale per le politiche sociali che finanzia i progetti che partecipano al Sistema di protezione dei richiedenti asilo. Soddisfazione per la nota del Viminale è stata espressa dall'Anci secondo cui quella prospettata dal ministero è una «soluzione più morbida e sostenibile per i comuni».
vota