Consulenza o Preventivo Gratuito

Cud online per i pensionati, occhio ai faccendieri

del 02/03/2013
di: di Daniele Cirioli
Cud online per i pensionati, occhio ai faccendieri
Procacciatori e faccendieri all'opera sul Cud online. Ed è facile immaginarsi come, pensando ai tanti vecchietti e sprovveduti pensionati alle prese con computer e telematica. A lanciare l'allarme è l'Inps che, per metterci riparo, limita la possibilità di rilascio del Cud a un solo modello quando si tratti di delegati estranei, cioè non familiari del pensionato. Lo prevede nel messaggio n. 3626/2013. Da ieri, inoltre, anche l'Inail ha messo online i Cud e lo stesso ha fatto la cassa ragionieri riguardo ai professionisti in pensione.

Uffici in allerta. Prima di tutto l'Inps mette in allerta le agenzie territoriali, chiedendo un potenziamento di impegno per tutto il primo trimestre dell'anno. Ricorda che «non è consentito a nessuno e in nessuna struttura dell'istituto indirizzare gli utenti agli altri canali previsti per il rilascio (call center, Caf ecc.)» e che, anzi, le richieste vanno prese in carico ed evase in tempo reale, salvo, ovviamente, cause di forza maggiore. In caso di momentanei blocchi o malfunzionamenti di procedura, ancora, l'Inps stabilisce che andrà fatta sottoscrivere agli utenti la richiesta di Cud per la successiva spedizione a domicilio. In relazione «alla segnalazione di alcuni comportamenti anomali e al fine di scongiurare l'attività impropria di “procacciatori” e “faccendieri”» l'Inps stabilisce che il Cud sarà sempre rilasciato se il soggetto delegato è un familiare del titolare o un intermediario abilitato; nei casi in cui, invece, il delegato sia una persona fisica senza alcun rapporto di parentela con il titolare, allo stesso delegato potrà essere rilasciato un solo modello Cud, mentre eventuali successive richieste andranno fatte in via esclusiva allo sportello ed evase mediante spedizione per posta al domicilio del delegante.

Cud a domicilio, chiamate 24 ore su 24. Con messaggio n. 3682/2013, inoltre, l'Inps comunica l'attivazione del numero verde 800.43.43.20 per la rete fissa dedicato alla richiesta di spedizione del Cud a domicilio. Per le chiamate da cellulari invece l'Inps spiega che è disponibile il numero 06.164.164 a pagamento. Il servizio, attivo H24 in modalità completamente automatica, è supportato dagli operatori del contact center dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 14.

Cud Inail. Il servizio Inail è attivo per i lavoratori infortunati, per quelli del settore navigazione (ex Ipsema) e per gli ex dipendenti. Per i lavoratori infortunati si tratta delle indennità di inabilità temporanea assoluta liquidate nel 2012, mentre per i lavoratori del settore navigazione, si fa riferimento alle indennità di inabilità temporanea assoluta, indennità di malattia e di maternità. Per ottenere a richiesta il Cud cartaceo, l'Inail ha attivato il canale del contact center (stessi numeri Inps). Solo nel caso in cui non sia possibile ottenere il Cud su internet o tramite contact center, è necessario recarsi in una sede territoriale Inail.

Cassa ragionieri. Da quest'anno anche la cassa ragionieri rende disponibile ai pensionati il Cud online sul sito web. La versione cartacea potrà essere inviata solo a chi non è in grado di accedere a internet, attraverso richiesta da formularsi per email (cud2013@cassaragionieri.it) o via fax allo 06 8416501. Per ulteriori informazioni è disponibile il numero verde 800991387 dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13.

© Riproduzione riservata

vota