Consulenza o Preventivo Gratuito

Revisione sugli organici dei giudici, dietrofront

del 21/02/2013
di: La Redazione
Revisione sugli organici dei giudici, dietrofront
Sulle nuove piante organiche degli uffici giudiziari, passaggio chiave per dare attuazione alla revisione delle circoscrizioni giudiziarie, si riparte daccapo. Il ministro della Giustizia, Paola Severino, ha inviato ieri una lettera al Csm, riunito anche per esprimere il parere sulla revisione delle piante organiche dei magistrati, proprio per chiedere di rinviare tale parere. La richiesta è motivata dal fatto che il Guardasigilli ha intenzione di riformulare la proposta di revisione delle piante organiche, necessaria per completare la riforma della geografia giudiziaria, che porterà all'accorpamento di numerosi uffici. L'intento del ministro sarebbe quello di evitare qualunque ritardo per l'attuazione della riforma, mentre il parere Csm suggeriva di procedere per gradi. Il parere, che era già stato rinviato dalla seduta del plenum della scorsa settimana, su indicazione del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, segnala l'opportunità di procedere in due fasi distinte, limitandosi per ora a rivedere gli organici degli uffici accorpanti o accorpati dalla riforma e di quelli che hanno avuto una ridefinizione del territorio di competenza, e procedere poi alla revisione nazionale.
vota