Consulenza o Preventivo Gratuito

Fondazione studi: storie di ordinaria burocrazia

del 12/02/2013
di: La Redazione
Fondazione studi: storie di ordinaria burocrazia
Sportello Reclami Inps in piena attività. E il numero delle segnalazioni, pervenute in Fondazione Studi, è adeguato alla mole di attività professionale che quotidianamente i consulenti del lavoro devono svolgere per far fronte ai numerosi adempimenti. Lo Sportello serve a ricevere segnalazioni utili nell'ordinaria interlocuzione del Consiglio nazionale con l'Istituto ma anche ad avere un panorama nazionale dei problemi esistenti. Ci interessiamo oggi di due casi emblematici.

Storie di ordinaria burocrazia

«In data odierna alla ditta mia assistita ………, con matricola …… è stato emesso durc negativo per una cartella esattoriale di . 372,23. Premesso che la ditta ha assunto nel 2008 una lavoratrice in sostituzione di una lavoratrice in maternità e che con regolare protocollo del 10/7/2008 n……. è stata chiesta l'attribuzione del codice 9R allegando tutti i documenti necessari (compresa autocertificazione di n. dipendenti < 20), e dopo svariati incontri e comunicazioni tramite cassetto previdenziale solo in data 29/10/2012 è stato inserito il suddetto codice, ma non sono nè state annullate le rettifiche, nè sistemati i semafori rossi o fatto lo sgravio. Perchè siamo arrivati alla cartella quando già al ricevimento delle note di rettifica abbiamo riportato il tutto svariate volte, trasmesso, tramite il cassetto ed anche all'email istituzionali di soggetto contribuente, accertamento al dott. XX? Perché all'inserimento del codice non si sono lavorate le note di rettifica e fatto lo sgravio? Ho dovuto addirittura presentare il Dm10 vig tramite cassetto trattandosi del 2008, ma i vig non si possono lavorare, ed alla mia assistita continuano ad arrivare note di rettifica per addebito art. 1. Come mi devo giustificare con la ditta mia assistita? Crederà che non ho fatto nulla, mentre sono stata almeno cinque volte allo sportello e due volte per il parere Durc che è stato poi emesso negativo. Per l'attribuzione del codice ho parlato con la sig.ra YY, che ha poi inserito solo il codice ma mi ha detto che non poteva lavorare il Vig e fare lo sgravio. Per il durc ho parlato con la sig.ra XY alla quale ho portato tutta la documentazione e non ha dato parere immediato al durc perchè voleva parlare con la sig.ra YY e poi sempre per il durc ho parlato con il signor ZZ che ha preso la documentazione per farla «riavere» alla Sig.ra XY per il parere. Tutto questo per avere poi il Durc negativo!»

Best practice a Gorizia

«... Ebbene, come promesso, questa Direzione provinciale ha, con l'attenta collaborazione dei funzionari responsabili, esaminato attentamente la problematica nell'intento di non incidere – o quantomeno limitare l'impatto – sull'attività dei professionisti.

Alcune verifiche e considerazioni hanno portato alle seguenti iniziative:

1) verifica da parte della sede della posizione relativa alle aziende già diffidate da parte della sede centrale: sarà completata entro l'8 febbraio 2013;

2) verifica delle posizioni relative alle aziende elencate nelle liste della Direzione generale: entro il 22 Febbraio 2013;

3) previo incontro con l'Ordine dei Consulenti del Lavoro, attivazione delle strategie necessarie per una definitiva sistemazione delle residue posizioni aziendali dopo la verifica effettuata dalla sede: riduzione del 50-60%, entro il 26 febbraio 2013;

4) quantificazione del dovuto e comunicazione all'azienda per il relativo versamento: entro il 15 marzo 2013.

Alla luce di quanto sopra esposto, è ferma intenzione di questa Direzione provinciale, grazie anche alla continua collaborazione dei consulenti del lavoro, risolvere definitivamente la criticità evidenziata entro tempi estremamente contenuti»

vota