Consulenza o Preventivo Gratuito

Elenco dei giudici tributari con una raffica di vip

del 05/02/2013
di: Valerio Stroppa
Elenco dei giudici tributari con una raffica di vip
Un esercito di giudici tributari colmo di nomi illustri. Non solo magistrati professionali di ogni ordine e grado in servizio, ma anche quelli diventati ministri, sottosegretari, alti dirigenti del Mef e parlamentari. È quanto emerge scorrendo il primo ruolo unico nazionale reso noto dal Cpgt, l'organo di autogoverno della giustizia tributaria, nei giorni scorsi (si veda ItaliaOggi del 2 febbraio 2013). C'è il ministro della funzione pubblica, Filippo Patroni Griffi, nominato giudice della Commissione tributaria centrale nel 2007, dove esattamente dieci anni prima era approdato Antonio Catricalà, sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri. Presenti nel ruolo unico anche i piani alti del ministero dell'economia. Tra questi il capo di gabinetto Vincenzo Fortunato, incluso addirittura nella duplice veste di giudice della Ctp Roma (nomina 12 marzo 1991) e di giudice della Ctc (nomina 14 giugno 2006). Tra i «nuovi arrivi», ossia tra coloro che sono risultati idonei ai sensi del concorso riservato ai giudici togati bandito ai sensi del dl n. 98/2011, ci sono pure il capo ufficio legislativo economia del Mef, Giuseppe Chinè, e il capo ufficio legislativo finanze Italo Volpe. Tra i giudici tributari in forza alla Ctc Roma c'è Carlo Malinconico, ex sottosegretario a Palazzo Chigi. Tra gli esponenti parlamentari della legislatura ormai agli sgoccioli ci sono Giacomo Caliendo, senatore Pdl, ex sottosegretario alla giustizia e già figura di spicco nel mondo della giustizia tributaria (ex presidente del Cpgt e dell'Amt), e Donatella Ferranti, deputata Pd: il primo è inquadrato con il grado di presidente di sezione presso la Ctp Milano, la seconda come vicepresidente di sezione alla Ctr Roma. Fresco di nomina governativa, il neo-presidente del Consiglio di stato, Giorgio Giovannini, dal 1° febbraio è anche a capo della Ctc Roma. Tra i vincitori del recente concorso c'è Augusta Iannini, attualmente vicepresidente del Garante per la privacy.

Una precisazione è però d'obbligo: non tutti i nominativi presenti nel ruolo unico esercitano la funzione giurisdizionale, pur restando formalmente nell'organico censito per la prima volta ai sensi del dl n. 16/2012. Al pari di quanto avviene per i componenti del Cpgt, per esempio, per i parlamentari e tutti i consiglieri degli enti locali (comuni, province, regioni) l'articolo 8 del dlsg n. 545/1992 prevede la possibilità di «congelare» l'appartenenza alla magistratura tributaria fino alla cessazione della causa di incompatibilità.

vota