Consulenza o Preventivo Gratuito

Elezioni Cndcec, Sganga rinuncia alla candidatura

del 15/01/2013
di: Benedetta Pacelli
Elezioni Cndcec, Sganga rinuncia alla candidatura
Giorgio Sganga rinuncia alla candidatura per il prossimo Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. Mentre le delegazioni delle due liste «Vivere la professione» e «Insieme per la professione» continuano un serrato confronto annunciando per oggi la decisione ufficiale, alla vicenda che condurrà alle elezioni del prossimo 20 febbraio si aggiunge un nuovo tassello: il passo indietro dell'ex segretario del Cndcec su cui, negli ultimi mesi, si erano concentrate diverse contestazioni. All'indomani del voto del 15 ottobre, infatti, a Sganga era stato contestato il requisito di anzianità di iscrizione per essersi trasferito solo pochi mesi prima, dall'ordine di Paola a quello di Aosta. Sulla vicenda si era sollevato un immediato polverone tanto da chiedere l'intervento della Procura di Aosta che aveva giudicato illegittimo il trasferimento e, di conseguenza, nulla la lista. Il commissariamento del Consiglio nazionale da parte del ministero aveva poi ha azzerato la situazione, ma costringe comunque ora le due liste a rimischiare le carte. Anche se si decidesse, infatti, di continuare la competizione elettorale mantenendo separati i due schieramenti, questi stessi andranno riformulati nella scelta di parte dei componenti. La lista «Vivere la professione», infatti, è priva per lo meno di un rappresentante, quello che era cioè il candidato alla presidenza Claudio Siciliotti (ora sostituito da Massimo Miani); la lista Insieme per la professione invece ne ha due in meno, Sganga e Marcella Galvani (riconfermata alla guida dell'ordine di Perugia).

vota