Consulenza o Preventivo Gratuito

Con il maltempo le calze da neve sono fuorilegge

del 27/12/2012
di: di Stefano Manzelli
Con il maltempo le calze da neve sono fuorilegge
Rischia la multa l'autista che in caso di maltempo con obbligo di catene a bordo riveste le ruote del veicolo con i dispositivi tessili supplementari di aderenza. In mancanza di una attestazione ministeriale ad hoc infatti questi sistemi non possono ancora considerarsi equivalenti alle catene o ai pneumatici da neve. È questa la conseguenza operativa più prudente, nonostante il Tar Lazio, sez. III-ter, con l'ordinanza di sospensione n. 4432 del 7 dicembre 2012 abbia messo in dubbio il parere negativo del ministero sull'equivalenza specificamente richiesta da un produttore di calze da neve. Con l'approssimarsi del periodo invernale è tornato di viva attualità il problema delle dotazioni necessarie per la guida in caso di neve e ghiaccio, in particolare quando è vigente l'obbligo di circolazione con catene da neve. L'art. 6 del codice stradale ora prevede (dopo la retromarcia dell'ultima ora contenuta nella legge di stabilità) la possibilità da parte dell'ente proprietario della strada «di prescrivere che i veicoli siano muniti di mezzi antisdrucciolevoli o degli speciali pneumatici per la marcia su neve o ghiaccio». L'art. 122 del regolamento stradale sancisce di fatto l'equivalenza tra le catene e i pneumatici invernali. Per uniformare i requisiti di sicurezza dei sistemi supplementari di aderenza, il ministero dei trasporti ha quindi adottato il decreto 13 marzo 2002. In buona sostanza solo le tradizionali catene da neve metalliche e i pneumatici da neve ricadono dentro questa classificazione. Con il dm 10 maggio 2011 le cose stanno però per cambiare. Specifica infatti questo provvedimento che dal 1° aprile 2013 sarà abrogato il dm 13 marzo 2002 e nel frattempo possono già essere utilizzati anche in Italia dispositivi la cui validità deve essere però preventivamente valutata dal ministero dei trasporti. Ed è proprio contro un parere negativo di equivalenza espresso dal Mit che gli interessati hanno proposto ricorso al Tar Lazio ottenendo la sospensiva del 7 dicembre. Quindi al momento resta tutto congelato. Per circolare in regola con ghiaccio e neve in Italia è necessario avere al seguito gomme invernali o catene tradizionali.
vota