Consulenza o Preventivo Gratuito

Luci blu e sirene sui mezzi di soccorso animali

del 14/12/2012
di: di Stefano Manzelli
Luci blu e sirene sui mezzi di soccorso animali
Via libera all'uso dei dispositivi blu di emergenza e alle sirene anche sui veicoli impegnati nel recupero degli animali feriti come le autoambulanze veterinarie e i veicoli in uso alla polizia zoofila specificamente omologati in tal senso. E per gli utenti normali con un amico a quattro zampe in pericolo di vita a bordo possibilità di utilizzare il clacson in libertà in analogia al trasporto di una persona ferita. Sono queste le principali novità contenute nel decreto del ministero dei trasporti 9 ottobre 2012, n. 217 (pubblicato sulla G.U. n. 289 del 12/12/2012) adottato per adeguare il dettato normativo all'ultima riforma stradale in materia di lampeggianti e sirene. L'uso dei dispositivi supplementari di allarme sui veicoli è disciplinato dall'art. 177 del codice stradale che ora, dopo l'innesto operato dalla legge 120/2010, ammette anche i servizi urgenti svolti con mezzi idonei per il recupero degli animali feriti. La norma rinviava a un decreto l'esatta individuazione delle nuove modalità operative che potranno interessare le ambulanze, i mezzi di soccorso e quelli di vigilanza zoofila. Ma anche i veicoli privati, a certe condizioni. Il recupero degli animali potrà avvenire con svariate tipologie di veicoli, specifica innanzitutto il decreto ministeriale in vigore dal 27 dicembre. Ma anche i privati che si troveranno a dover trasportare un animale ferito potranno fare uso del clacson in analogia a quanto già previsto dall'art. 156 del cds per il trasporto delle persone in pericolo. Le tipologie dei veicoli che potranno installare e utilizzare sirene e lampeggianti per animali sono dettagliatamente individuate dall'art. 2 del documento. Oltre a una omologazione ad hoc questi veicoli potranno essere utilizzati secondo specifici criteri individuati dal provvedimento. In particolare sirene e lampeggianti blu, anche se regolarmente installati, potranno essere attivati solo in determinate circostanze ovvero se l'animale trasportato ha particolari patologie. La polizia stradale perseguirà ogni abuso in tal senso richiedendo ai trasportatori documentazione idonea a documentare l'urgenza del trasporto e l'uso dei dispositivi di allarme.

© Riproduzione riservata

vota