Consulenza o Preventivo Gratuito

No sanzioni ai furbetti del libretto di circolazione

del 08/12/2012
di: di Stefano Manzelli
No sanzioni ai furbetti del libretto di circolazione
Stop alle multe per gli utilizzatori non occasionali dei veicoli che non hanno provveduto ad annotare i propri dati sul libretto di circolazione. La motorizzazione infatti non ha ancora avviato le necessarie procedure informatiche per l'aggiornamento dei sistemi. Lo ha evidenziato il mintrasporti con circolare 33691 del 6 dicembre 2012. La legge di riforma stradale 120/2010 ha innovato molti istituti rinviando ai necessari provvedimenti esecutivi la messa a regime del sistema. L'art. 94/4-bis del codice disciplina le ipotesi di variazione dell'intestatario della carta di circolazione che non danno luogo al trasferimento di proprietà e le ipotesi di intestazione temporanea dei veicoli immatricolati a nome di soggetti diversi dagli utilizzatori. Il nuovo art. 247-bis del regolamento stradale, introdotto dal dpr 198/2012 ed in vigore da ieri, specifica dettagliatamente queste ipotesi evidenziando che non sfuggirà alla sanzione di 653 euro e al ritiro del libretto chiunque verrà pizzicato con un veicolo con filiera della titolarità del mezzo oscurata. Attenzione però anche all'uso non occasionale dei veicoli da parte di terzi. In caso di comodato, esclusi i casi di utilizzo dei veicoli da parte dei componenti del nucleo familiare, se il prestito si protrae per più di trenta giorni il nominativo del comodatario dovrà essere annotato sulla carta di circolazione. In caso di custodia giudiziale potrà essere annotato sulla carta di circolazione l'ente affidatario. Per la locazione senza conducente sarà invece sufficiente il semplice aggiornamento del ced. Il locatario in questo caso dovrà portare con sé durante la guida oltre alla fotocopia autenticata della carta di circolazione anche la ricevuta dell'avvenuto aggiornamento. Infine, per i veicoli immatricolati a nome di soggetti incapaci sulla carta di circolazione dovranno essere annotati i dati anagrafici del genitore o del tutore. Al momento però niente multe per i trasgressori. Non essendo ancora disponibili le procedure informatiche per l'aggiornamento dei sistemi per la motorizzazione non potranno scattare neppure le pesanti sanzioni previste per i trasgressori.
vota