Consulenza o Preventivo Gratuito

Il nuovo curriculum si allarga con la certificazione

del 01/12/2012
di: di Giovanni Galli
Il nuovo curriculum si allarga con la certificazione
Arriva il Sistema nazionale di certificazione delle competenze, in attuazione della riforma del mercato del lavoro per la crescita (legge n. 92 del 2012). Il provvedimento attuativo è stato approvato ieri dal consiglio dei ministri. Su proposta del presidente del Consiglio la discussione sul decreto legislativo riguardante l'incandidabilità è stata invece rinviata a un consiglio dei ministri appositamente convocato per mercoledì 5 dicembre. Il provvedimento sulle competenze, spiega una nota di palazzo Chigi, contiene norme generali e livelli essenziali delle prestazioni riguardanti:

- l'individuazione e la validazione degli apprendimenti acquisiti dalle persone, in modo intenzionale, in contesti non formali - ovvero al di fuori delle istituzioni scolastiche e formative e dell'università - nelle imprese, nel volontariato, nel servizio civile nazionale, nel privato sociale e, in contesti informali, ovvero nella vita quotidiana e nel tempo libero;

- la struttura del sistema nazionale di certificazione delle competenze, con l'indicazione dei soggetti pubblici che ne fanno parte, con funzioni di regolamentazione dei relativi servizi negli ambiti di propria competenza («Enti titolari»), e dei soggetti pubblici e privati autorizzati o accreditati («enti titolati») per l'erogazione di tali servizi;

- l'istituzione del Repertorio nazionale dei titoli di istruzione e formazione e delle qualificazioni professionali, accessibile e consultabile per via telematica;

- gli standard degli attestati e dei certificati, in modo che essi siano spendibili a livello nazionale e dell'Ue (cosa che oggi avviene solo per i titoli di studio e per le abilitazioni professionali relative a professioni regolamentate);

- gli standard delle procedure di identificazione, valutazione e attestazione delle competenze;

- gli standard di sistema (misure di informazione, requisiti professionali degli operatori, accesso agli atti ecc.);

- la dorsale informativa unica che assicurerà a ogni persona, attraverso l'interoperabilità dei sistemi informativi, di avere, in rete, «lo zainetto» digitale delle sue competenze;

- il monitoraggio e la valutazione del sistema nazionale di certificazione delle competenze.

Il provvedimento, annuncia l'esecutivo, completa un «pacchetto di innovazioni» per innalzare i livelli di istruzione e formazione delle persone adulte che, entro il mese di dicembre, sarà trasmesso alla Conferenza stato-regioni, città e autonomie locali, comprendente anche uno specifico accordo per l'orientamento permanente degli adulti, e un'intesa per la costruzione di reti territoriali per l'apprendimento permanente, di cui faranno parte scuole, università, centri territoriali per l'istruzione degli adulti, camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, imprese e loro rappresentanze datoriali e sindacali.

Altri provvedimenti. Il consiglio dei ministri ha approvato tre provvedimenti, uno in via definitiva e due in via preliminare, che recepiscono le norme europee. Varato in via definitiva un decreto legislativo che integra e adegua la normativa vigente in tema di qualità dell'aria ambiente e per un'aria più pulita in Europa, mentre in via preliminare è stato approvato un provvedimento che recepisce la direttiva europea del 2009 (n. 2009/119/Ce) che stabilisce l'obbligo per gli stati membri di mantenere un livello minimo di scorte di petrolio greggio e/o prodotti petroliferi. Ok infine, sempre in via preliminare, a un provvedimento che attua le norme europee in materia di semplificazione e razionalizzazione delle relazioni all'Unione europea sull'attuazione pratica in materia di salute e sicurezza sul lavoro. La semplificazione consiste nell'invio di una relazione unica all'Unione europea sullo stato di attuazione di tutte le direttive in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Nomine. Il Consiglio ha nominato il prefetto Angelo Sinesio commissario straordinario del governo per le infrastrutture carcerarie, a decorrere dal 1° gennaio 2013. Approvato il seguente movimento di prefetti: Armando Grandone prefetto a Siracusa, cessando dalla disposizione con incarico; Silvana Riccio a disposizione con incarico, cessando dal fuori ruolo presso la Presidenza del consiglio; Anna Palombi ispettore generale di Amministrazione, cessando dalla disposizione con incarico; Marcella Conversano a disposizione con incarico, cessando da ispettore generale di Amministrazione. Giovanni Paolo Tedesco è stato nominato componente della commissione straordinaria per la gestione del comune di Platì (Rc) in sostituzione di Giuseppe Belpanno. Conferite al tenente generale r.n. del Corpo di commissariato dell'Esercito in s.p. Giuseppe Fabbri le funzioni di direttore dell'Ufficio centrale del bilancio e degli affari finanziari, a decorrere dal 21 dicembre 2012. Conferita la cittadinanza italiana a Nadine Renno che, a causa della scomparsa del coniuge, il Capitano di Corvetta Vincenzo Simonini, Ufficiale impiegato nell'ambito della missione delle Nazioni Unite Unifil in Libano, non ha raggiunto i limiti di tempo previsti per ottenere la cittadinanza.

vota