Consulenza o Preventivo Gratuito

Riassetto: Equitalia si riorganizza con 4 divisioni

del 29/11/2012
di: di Valerio Stroppa
Riassetto: Equitalia si riorganizza con 4 divisioni
Anche Equitalia si riorganizza. Nei giorni in cui si sta per celebrare l'accorpamento delle agenzie fiscali (Territorio con le Entrate e Monopoli con le Dogane), la società che gestisce la riscossione ha illustrato ai sindacati il riassetto della holding, alla presenza del neoamministratore delegato della capogruppo, Benedetto Mineo. Il nuovo modello organizzativo, spiega una nota unitaria delle segreterie nazionali di Dircredito, Fabi, Fiba-Cisl, Fisac-Cgil, Snalec, Ugl Credito e Uilca, «prevede il superamento della figura del direttore generale e dei vicedirettori generali attraverso la creazione in holding di quattro divisioni che si occuperanno rispettivamente di Ict, attività amministrative, riscossione e rapporto con enti e contribuenti». Il duplice obiettivo dell'operazione di accentramento è quello di accorciare la catena di comando e di conseguire economie di scala. Mineo ha però tranquillizzato le sigle riguardo agli effetti sul personale: non ci saranno ricadute negative né tagli, anche se qualcuno potrebbe essere chiamato a un cambio di mansioni. Nei giorni scorsi, inoltre, le sigle hanno manifestato alla società l'esigenza che i diritti maturati dai lavoratori a partire dal gennaio 2011, che non sono finiti nelle buste paga per effetto dello stop agli adeguamenti sanciti dalla legge 122/2010, siano riconosciuti formalmente dalle aziende con una comunicazione specifica. «La risposta è stata positiva e pertanto attendiamo a breve riscontro in tale senso», confermano i sindacati.

Ma in casa Equitalia sono anche giorni di nomine. Il cda della capogruppo ha deliberato la nomina di Marco Cuccagna (finora d.g. della holding) a presidente di Equitalia Nord e di Equitalia Centro. Francesco Tinelli è stato nominato vicepresidente di Equitalia Sud. I cda dei tre agenti territoriali, inoltre, hanno conferito gli incarichi di direttore regionale a partire dal 1° gennaio 2013: Emanuele Cattozzo (Friuli-Venezia Giulia), Francesco Pasquini (Liguria), Andrea Parma (Lombardia), Paolo Valsecchi (Piemonte e Valle d'Aosta), Luigi Calandra (Trentino Alto Adige/Südtirol), Mauro Pastore (Veneto), Gianluigi Giuliano (Abruzzo), Mauro Bronzato (Emilia-Romagna), Fabiola Morichetti (Marche), Mauro Borri (Sardegna), Piergiorgio Iodice (Toscana), Marco Caputo (Umbria), Giovanni Temisio (Basilicata), Gianmarco Montanari (Calabria), Carlo Mignoli (Campania), Alessandro Migliaccio (Lazio), Alfredo Gargiulo (Molise) e Leonardo Arrigoni (Puglia).

vota