Consulenza o Preventivo Gratuito

Contributi: nuovi autonomi alla cassa Inps

del 17/11/2012
di: di Leonardo Comegna
Contributi: nuovi autonomi alla cassa Inps
Chiamata alla cassa da parte dell'Inps per artigiani e commercianti iscritti in corso d'anno. Lo rende noto lo stesso ente di previdenza con il messaggio n. 18678/2012.

L'Istituto di previdenza ha provveduto a inviare ai soggetti interessati un prospetto di liquidazione contenente l'indicazione degli importi e delle causali per il versamento dei contributi previdenziali relativi all'anno 2012, nonché una lettera esplicativa delle modalità di determinazione degli importi dovuti dagli artigiani e commercianti.

Termini di versamento. Per quanto riguarda i termini di versamento, la nota indica il seguente calendario.

* Alla scadenza del 16 novembre devono essere versati i contributi relativi al terzo trimestre 2012, determinati sul minimale di reddito e alla prima rata dei contributi afferenti il minimale di reddito per periodi pregressi;

* Alla scadenza del 30 novembre dovranno essere versati i contributi relativi al saldo 2011, in riferimento alla quota di reddito eccedente il minimale.

* Entro il 16 febbraio 2013 dovranno essere versati i contributi relativi al quarto trimestre 2012, in riferimento al minimale di reddito, e alla seconda rata dei contributi afferenti il minimale di reddito per periodi pregressi.

La terza e la quarta rata dei contributi previdenziali, eventualmente dovuti per periodi pregressi, dovranno essere versati alle scadenze rispettivamente del 16 maggio e 16 agosto 2013.

Cassetto previdenziale. Con l'occasione la nota dell'Istituto di previdenza ricorda che è stato messo in linea il «Cassetto previdenziale artigiani e commercianti», accedendo al quale è possibile, tra l'altro, calcolare i contributi previdenziali dovuti, visualizzare, nella sezione F24 in scadenza, tutti gli elementi per effettuare il versamento della contribuzione, nonché stampare direttamente il modello F24 per il pagamento dei contributi.

L'Istituto quindi a decorrere dal corrente esercizio non invia più i modelli F24 ma la sola lettera informativa corredata delle avvertenze.

vota