Consulenza o Preventivo Gratuito

Accertamento del valore Ici, enti con le mani legate

del 10/11/2012
di: di Sergio Trovato
Accertamento del valore Ici, enti con le mani legate
I comuni non possono accertare il valore di un'area edificabile ai fini Ici in misura superiore a quello dichiarato dai contribuenti nella denuncia di successione, se non è stata rettificata dall'Agenzia delle entrate. L'amministrazione locale, infatti, non si può discostare da una valutazione ritenuta congrua da un ente statale. Lo ha stabilito la Commissione tributaria regionale di Firenze, sezione XXX, con la sentenza n. 54 del 5 settembre 2012.

Per i giudici d'appello, non ci sono validi motivi «per discostarsi da una valutazione ritenuta congrua da un ente statale». In realtà, la questione della rilevanza per l'Ici del valore delle aree edificabili dichiarato per il pagamento dell'imposta di registro è dibattuta da tempo. Anche la Cassazione non si è sempre espressa in maniera univoca. Con la sentenza 15078/2004 ha affermato che il valore del bene ai fini Ici non coincide con quello determinato per l'imposta di registro. Secondo la Cassazione, il prezzo fissato nella vendita di un terreno, quand'anche ritenuto congruo dall'Agenzia delle entrate, non corrisponde necessariamente al suo valore venale, in quanto la struttura dei due tributi è in radice diversa: sotto il profilo temporale, all'occasionalità e all'unicità dell'imposta di registro si contrappone la periodicità e la ripetitività dell'Ici. La base imponibile dell'imposta locale va quantificata anno per anno. Sotto il profilo oggettivo, poi, i criteri di determinazione delle due imposte sono solo parzialmente coincidenti.

Nulla cambia per l'imposizione delle aree edificabili con la disciplina Imu rispetto all'Ici. Il legislatore richiama espressamente le disposizioni contenute negli articoli 2 e 5 del decreto legislativo 504/1992. Sia per quanto riguarda la qualificazione dell'oggetto d'imposta sia per la determinazione dell'imponibile occorre fare riferimento alla normativa Ici. Il valore dell'area, dunque, si determina prendendo a base il valore di mercato, facendo riferimento a: zona territoriale di ubicazione, indice di edificabilità, destinazione d'uso consentita, oneri per eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per la costruzione e, infine, ai prezzi medi rilevati sul mercato di aree aventi le stesse caratteristiche.

vota