Consulenza o Preventivo Gratuito

Confprofessioni: contratti di rete per i professionisti

del 08/11/2012
di: La Redazione
Confprofessioni: contratti di rete per i professionisti
Confprofessioni avanza da tempo la proposta di estendere i contratti di rete anche ai professionisti, che operano ormai da sempre in «filiera» tra di loro e con le imprese. Nel corso del procedimento per la conversione del primo «Decreto Crescita» (decreto-legge n. 83 del 2012, convertito con legge n. 134 del 2012), l'Aula del Senato ha approvato due ordini del giorno (G/3426/68/8 e 10), che impegnano il Governo a valutare l'opportunità di tale estensione. È questa l'occasione per dare seguito a quell'indirizzo, allora accolto dal Governo ma rimasto fin qui senza seguito, approfittando delle odierne manutenzioni della disciplina di cui al decreto-legge n. 5 del 2009. Confprofessioni propone l'estensione di questa forma di cooperazione ai soggetti esercenti attività libero-professionali, prevedendo altresì che in caso di partecipazione di liberi professionisti al contratto, l'iscrizione si espleti presso i relativi ordini professionali. Si tratta di una misura a «costo zero», che non impatta negativamente né sul bilancio dello Stato né su diritti e interessi di altri soggetti, ma predispone le condizioni giuridiche per l'esercizio della libertà economica del professionista e, soprattutto, struttura un ambiente normativo che favorisca l'aggregazione ed il rafforzamento del lavoro professionale, che soffre ancora di eccessivo individualismo.

vota