Consulenza o Preventivo Gratuito

Consulenti del lavoro proiettati verso il futuro

del 06/11/2012
di: La Redazione
Consulenti del lavoro proiettati verso il futuro
Mancano poche settimane al Congresso straordinario dei Consulenti del lavoro e l'interesse sale in modo vorticoso. In un paio di giorni dall'apertura delle iscrizioni on line sul sito www.consulentidellavoro.it sono già circa 800 i partecipanti che hanno prenotato un posto all'Auditorium della Conciliazione di Roma che ospiterà i lavori congressuali. L'evento vedrà la partecipazione non solo di tutti i dirigenti nazionali e territoriali, ma anche - e principalmente - dei giovani iscritti i quali nelle Regioni stanno partecipando al dibattito precongressuale avviato dai Consigli provinciali. Ma la due giorni plenaria sarà preceduta da una serie di riunioni contemporanee che vedranno coinvolti tutti gli organismi dirigenti di categoria. «Abbiamo pensato di riunire l'Assemblea dei delegati il giorno 28 novembre, alla vigilia del Congresso e in contemporaneità con l'Assemblea dei Consigli provinciali, per dare anche un forte segnale della unitarietà che ormai da anni caratterizza la gestione della categoria», spiega Alessandro Visparelli, presidente della Cassa di Previdenza (Enpacl). «Per noi sarà una giornata molto particolare, perché festeggeremo i 40 anni della fondazione del nostro Ente e sarà bello avere per la ricorrenza riunita tutta la governante della nostra categoria». Al Congresso prenderà parte attiva anche il sindacato unitario dei consulenti del lavoro (Ancl SU). « Stiamo elaborando una proposta per il futuro della categoria, facendo sintesi del contributo di idee ricevuto dalle Unioni provinciali e dai Consigli regionali», dichiara il presidente Francesco Longobardi. «Sarà un'ulteriore prova di maturità della nostra categoria che riunisce tutt'assieme le proprie componenti per guardare unitariamente al futuro». Sarà quindi una sorta di Stati generali dei consulenti del lavoro. E dal Congresso il Consiglio nazionale si aspetta di avere indicazioni circa le scelte future da compiere. In discussione ci saranno dunque i percorsi futuri da seguire per dare sostegno alle attività dei giovani iscritti. Una popolazione di nuovi consulenti del lavoro che è lievitata in modo esponenziale negli ultimi dieci anni con gli iscritti che sono passati da 18mila a 28 mila apportando così alla categoria dei consulenti del lavoro forze fresche che meritano attenzione e rispetto. Giovani che sono annunciati presenti in massa all'Auditorium, ma che dovranno formalizzare la loro partecipazione con l'iscrizione on line. L'ingresso ai lavori infatti sarà libero e gratuito, ma con obbligo di preregistrazione accedendo al sito www.consulentidellavoro.it
vota