Consulenza o Preventivo Gratuito

Definire l'agenda digitale verde sull'ambiente

del 31/10/2012
di: La Redazione
Definire l'agenda digitale verde sull'ambiente
Assosoftware, l'Associazione nazionale dei produttori di software gestionale e fiscale, aderente a Confindustria Servizi innovativi e tecnologici, che raggruppa anche le maggiori software house del settore rifiuti, ha dato il via alla creazione di un Centro Studi dedicato alle tematiche del settore ambiente.

Il Centro Studi , che avrà il compito di definire l'Agenda Digitale Verde sui principali temi It del settore ambiente, sarà costituito da esperti delle aziende associate e sarà aperto anche a contributi esterni provenienti dalle Università e dal mondo delle imprese (per aderire www.assosoftware.it).

Tra i primi argomenti che saranno affrontati dal Centro Studi, nell'ambito dell'Agenda Digitale Verde, spiccano le nuove linee guida in tema di Tracciabilità dei Rifiuti che rappresentano una proposta concreta di superamento del vecchio Sistri.

Il proposito è quello di non presentare un prodotto già costituito ma di avviare un percorso di collaborazione con gli organi istituzionali per definire insieme i requisiti di un nuovo sistema informativo di tracciabilità e monitoraggio dei rifiuti.Hanno già espresso il proprio interesse all'iniziativa diverse istituzioni pubbliche e private, tra queste: la Regione Piemonte, l'Asam - Associazione studi aziendali e manageriali dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Confindustria Servizi innovativi e tecnologici che promuove l'iniziativa e apre alla collaborazione con la rete territoriale di imprese dei Servizi innovativi e tecnologici, ad essa aderenti: 50 sezioni territoriali che potranno dare un fattivo contributo al progetto.

vota