Consulenza o Preventivo Gratuito

La riforma del condominio vede la linea del traguardo

del 24/10/2012
di: La Redazione
La riforma del condominio vede la linea del traguardo
La riforma del condominio si avvia verso l'approvazione definitiva. Ieri la commissione giustizia del senato ha iniziato e concluso la discussione generale sul testo pervenuto dalla camera dei deputati (dopo una prima lettura in senato) e l'orientamento che sembra aver prevalso è quello di evitare di introdurre modifiche, anche minime, all'articolato. Un orientamento sostenuto anche dal governo, intervenuto ieri in commissione con il sottosegretario alla giustizia Salvatore Mazzamuto, che teme che l'accettazione di una qualsiasi modifica al testo licenziato dalla camera possa portare a una eccessiva dilatazione dei tempi, il cui esito sarebbe verosimilmente quello di impedire l'approvazione della riforma. Anche una minima variazione comporterebbe infatti un nuovo passaggio alla camera che, in questa fase finale della legislatura e con il moltiplicarsi di provvedimenti governativi per i quali si impone una rapida approvazione parlamentare, si tradurrebbe di fatto nel definitivo affossamento della riforma.Nella seduta di ieri la commissione ha comunque fissato al prossimo 6 novembre il termine per la presentazione degli emendamenti. Sul testo si attende poi il parere delle commissioni affari costituzionali, bilancio, finanze, lavori pubblici, industria e ambiente. Si ricorda che la commissione giustizia esamina il disegno di legge in sede deliberante: l'approvazione in tale sede, quindi, non richiederà il passaggio in aula per il via libera finale. Secondo quanto previsto dall'articolo 32 del disegno di legge, una volta approvate, le nuove disposizioni entreranno in vigore dopo sei mesi dalla data di pubblicazione del provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale.

vota