Consulenza o Preventivo Gratuito

Registro dei revisori, 1.211 domande congelate

del 12/10/2012
di: Cristina Bartelli
Registro dei revisori, 1.211 domande congelate
A un mese dall'entrata in vigore delle nuove modalità di iscrizione al registro dei revisori sono 1.211 le domande che giacciono congelate al protocollo della società dei dottori commercialisti che fino al 12 settembre scorso ha gestito il registro e che adesso attende di sapere quale sarà il suo destino. Gli iscritti e i tirocinanti però non aspettano i tempi della burocrazia e che la Ragioneria dello stato renda disponibili i nuovi modelli e continuano a chiamare e a depositare le domande. Il lavoro insomma continua ad accumularsi. In queste 1.211 domande ci sono 94 nuove iscrizioni di revisori, 228 iscrizioni di tirocinio e via altre voci come 528 relazioni di ammissione al tirocinio, 44 cancellazione dei revisori, per arrivare anche a 82 ricevute di bollettini di versamenti. E su questa voce si sfiora il paradosso. Con il passaggio di consegne per legge (quello materiale non è ancora avvenuto) si attendevano, oltre ai nuovi modelli per presentare le domande, anche i nuovi bollettini con codici e conti correnti per i versamenti.

Ad oggi non c'è nulla e chi vuole pagare versa sul conto corrente vecchio, quello in capo alla società dei dottori commercialisti, con evidenti problemi di gestione di cassa. Il flusso delle domande è comunque in calo. In precedenza si gestivano circa 350 domande, ora di fronte allo stallo di questo mese, le domande di iscrizione come revisori sono scese a 94, calo anche per le domande per il tirocinio, con il vecchio sistema la società gestiva circa 700 richieste al mese mentre, attualmente, se ne ritrovano protocollate circa 228.

Inoltre non si sa come saranno gestiti gli iscritti a livello territoriale. Finora infatti la società del registro aveva degli sportelli territoriali utilizzando le sinergie con gli ordini locali. Ora con le nuove regole dovrebbe passare tutto a livello centrale e gli iscritti dovranno fare riferimento a Roma.

Il 13 settembre 2012 sono entrati in vigore i tre regolamenti attuativi della riforma della revisione. I decreti hanno affrontato le regole attinenti alla formazione del registro dei revisori e all'iscrizione. Senza prevedere transizione è stato stabilito che dal 13 settembre le modalità con cui era stato tenuto il registro dei revisori sarebbero finite in soffitta soppiantate dalle nuove gestite e curate dalla ragioneria dello stato.

vota