Consulenza o Preventivo Gratuito

Contenzioso tributario, sinergie Entrate-Equitalia

del 11/10/2012
di: Valerio Stroppa
Contenzioso tributario, sinergie Entrate-Equitalia
Scambio di informazioni e fascicoli condivisi per rendere più efficiente e trasparente la riscossione in pendenza di giudizio. È questo l'obiettivo del protocollo d'intesa stipulato dalle direzioni regionali della Puglia dell'Agenzia delle entrate e di Equitalia Sud. L'accordo, spiega una nota congiunta, è finalizzato a «costruire una rete amministrativa a misura di contribuente». La collaborazione interesserà le procedure di riscossione coattiva in presenza di reclamo-mediazione (per gli accertamenti fino a 20 mila euro) o di ricorso in commissione tributaria nei confronti delle Entrate. Negli anni, infatti, l'iscrizione a ruolo provvisoria ha visto prassi e tempistiche talvolta molto diverse sul territorio o perfino all'interno della stessa regione. L'intesa, invece, mira a rendere omogenei i comportamenti, oltre che ad offrire ai contribuenti la massima disponibilità sia nel fornire informazioni sia per evitare adempimenti che potrebbero essere svolti attraverso la collaborazione «interna» tra i due enti.

In tale ottica, le istruzioni operative fornite dalla Direzione regionale pugliese dell'Agenzia, guidata da Aldo Polito, agli uffici provinciali invitano i funzionari ad agire con la più totale trasparenza nei confronti di cittadini e imprese, mettendoli al corrente delle diverse opportunità e forme di tutela previste dall'ordinamento. Ulteriori vantaggi per i contribuenti, sottolineano Entrate ed Equitalia Sud, deriveranno dall'aggiornamento reciproco tra gli uffici impositori e quelli della riscossione sull'andamento del giudizio. Talvolta, infatti, può avvenire che, pur a fronte di una sentenza favorevole, la riscossione non si interrompa, a causa del disallineamento informativo tra i database delle due amministrazioni. Problematica che, specie in un periodo di crisi come quello attuale, è stata più volta denunciata dalle imprese. Per effetto del protocollo siglato, invece, in Puglia la sinergia operativa riguarderà anche l'immediata sincronizzazione dei dati riguardanti il contenzioso nei casi di positiva conclusione della procedura di reclamo-mediazione o di sentenza della commissione tributaria pro-contribuente.

Accordi di questo genere sono già operativi nelle direzioni regionali di Basilicata, Liguria, Marche, Umbria e direzione provinciale di Trento, direzione provinciale di Bolzano.

vota