Consulenza o Preventivo Gratuito

Violazioni, comunicazioni uniche alle ragionerie

del 10/10/2012
di: di Fabrizio Vedana
Violazioni, comunicazioni uniche alle ragionerie
Violazioni contante: comunicazione unica L'eventuale trasferimento di denaro contante o titoli al portatore per importi pari o superiori a mille euro andrà comunicato alle sole Ragionerie territoriali dello Stato competenti per territorio. Lo chiarisce il ministero dell'Economia con una comunicazione del 3 ottobre scorso con la quale viene quindi escluso l'obbligo per banche, intermediari, poste, istituti di pagamento, sim, sgr, fiduciarie e finanziarie di effettuare analoga comunicazione anche alla Guardia di finanza. Il chiarimento pone fine ad un acceso dibattito sorto all'indomani delle modifiche intervenute nel corso del 2011 sull'articolo 51 del decreto legislativo 231/2007 (legge antiriciclaggio). Sarà quindi la Ragioneria territoriale a provvedere a trasmettere le citate comunicazioni alla Guardia di finanza per l'eventuale utilizzo delle informazioni così acquisite nell'ambito dello svolgimento delle proprie attività di accertamento (contrasto all'evasione fiscale in primis). Per il settore bancario una buona notizia. La funzione antiriciclaggio o altro ufficio incaricato di gestire la comunicazione dovrà inviare una sola comunicazione.
vota