Consulenza o Preventivo Gratuito

Nuova vigilanza per nove ordini professionali

del 10/10/2012
di: Ignazio Marino
Nuova vigilanza per nove ordini professionali
Nove professioni regolamentate avranno un nuovo ministero vigilante. Alleggerendo così il dicastero della giustizia che, fino ad oggi, è stato il solo punto di riferimento per tutti gli ordini e i collegi (fatta eccezione l'area medica e sanitaria). Lo prevede il disegno di legge di stabilità che a decorrere dall'entrata in vigore della legge assegna al ministero della salute la vigilanza sugli ordini dei biologi, dei chimici e dei tecnologi alimentari. Passano alle politiche agricole, alimentari e forestali gli agrotecnici e gli agrotecnici laureati, i dottori agronomi e i dottori forestali e i periti agrari e i periti agrari laureati. Sotto il ministero del lavoro e delle politiche sociali vanno i consulenti del lavoro e gli assistenti sociali. Dottori commercialisti ed esperti contabili faranno riferimento all'Economia e alle finanze (Mef). Alla Giustizia restano: agenti di cambio, architetti, attuari, avvocati, geologi, geometri e geometri laureati, giornalisti, ingegneri, notai, psicologi, revisori contabili (presto al Mef anche loro), periti industriali e periti industriali laureati. Ancora, il ddl di stabilità prevede che tutte le attribuzioni in materia elettorale relative agli psicologi conferite al ministero della giustizia passino alla salute.

vota