Consulenza o Preventivo Gratuito

Processi lenti indennizzo senza tempo

del 03/10/2012
di: di Debora Alberici
Processi lenti indennizzo senza tempo
Più tempo per ottenere il risarcimento in caso di processi troppo lenti. Infatti, il diritto all'equa riparazione del contenzioso in corso e che va per le lunghe non si prescrive. Lo hanno stabilito le Sezioni unite civili della Corte di cassazione con la sentenza n. 16783/2012. Accogliendo il ricorso di un cittadino la cui causa condominiale era durata oltre vent'anni, i giudici hanno bocciato la tesi della Corte d'Appello per cui il suo diritto si era prescritto. Aderendo all'orientamento prevalente Piazza Cavour ha ricordato: «In tema di equa riparazione, la legge 24 marzo 2001, n. 89, art. 4, nella parte in cui prevede la facoltà di agire per l'indennizzo in pendenza del processo presupposto, non consente di far decorrere il relativo termine della prescrizione prima della scadenza del termine decadenziale previsto nel medesimo art. 4 per la proposizione della domanda, in tal senso deponendo, oltre all'incompatibilità tra prescrizione e decadenza, se relative al medesimo atto da compiere, la difficoltà pratica di accertare la data di maturazione del diritto, avuto riguardo alla variabilità della ragionevole durata del processo in rapporto ai criteri previsti per la sua determinazione».
vota