Consulenza o Preventivo Gratuito

Sanatoria regolarizzazione, istanze telematiche

del 28/09/2012
di: La Redazione
Sanatoria regolarizzazione, istanze telematiche
Nel sito del ministero dell'Interno è presente la pagina alla quale si deve accedere per la compilazione della domanda denominata EM-SUB relativa alla procedura di regolarizzazione degli stranieri di cui al decreto legislativo n. 109-2012. Il servizio, partito il 15/9/2012, sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19 fino al 15/10/2012. Si ricorda che non è necessario procedere alla rincorsa della domanda in quanto il ministero non ha stabilito quote massime alla procedura di regolarizzazione. Fatti salvi i requisiti necessari per poter procedere alla domanda previsti dal dm del 29/8/2012 e dalla circolare del ministero del Lavoro e del ministero degli Interni del 7 settembre 2012 n. 5638, appare utile approfondire come compilare l'istanza telematica. I soggetti che possono inviare le domande in conto proprio (previa registrazione sul sito) sono i privati datori di lavoro italiani e comunitari, e datori di lavoro extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo ovvero della carta di soggiorno. Oppure, in alternativa, le domande possono essere presentate tramite intermediario: patronati, associazioni e consulenti del lavoro (ogni datore di lavoro richiedente deve compilare una apposita domanda per ogni singolo lavoratore da regolarizzare). I punti a cui prestare maggior attenzione nella compilazione dell'istanza sono i seguenti:

- età minima per procedere alla regolarizzazione (fissata al momento in cui il minore ha concluso il periodo di istruzione obbligatoria e che comunque non può essere inferiore ai 16 anni compiuti);

- ai fini della dimostrazione dell'assolvimento dell'obbligo scolastico occorre essere in possesso di apposita documentazione rilasciata della scuola straniera recante il visto dell'Ambasciata italiana;

- nella compilazione della proposta di contratto di lavoro occorre indicare il contratto di categoria che verrà applicato, il livello di categoria e le mansioni;

- ai fini della compilazione della tipologia contrattuale occorre indicare se si tratta di rapporto a tempo indeterminato o a tempo determinato a tempo pieno o a tempo parziale (il rapporto a tempo parziale è possibile solo per il lavoro domestico);

- indicare la località di impiego del lavoratore con lo scopo di individuare lo Sportello unico abilitato al rilascio del relativo nullaosta;

-se il lavoratore potrebbe essere impiegato in più sedi occorre indicare la sede dell'attività prevalente;

- il datore di lavoro deve anche indicare alcune informazioni relative all'alloggio del lavoratore che deve essere in regola con i parametri edilizi e con quelli igienici-sanitari (è prevista la situazione in cui il datore di lavoro sostenga le spese di un appartamento in affitto e che successivamente trattenga tale importo dalla retribuzione del lavoratore nel limite massimo di un terzo delle sue spettanze nette);

- è d'obbligo indicare gli estremi del pagamento forfettario di euro mille e gli estremi della marca da bollo telematica.

La procedura fornisce una ricevuta relativa alla domanda inviata e copia della stessa deve essere consegnata al lavoratore da regolarizzare. Si rammenta infine che, in caso di accettazione della domanda telematica, sia il datore di lavoro che il lavoratore interessato dovranno essere in grado di fornire la seguente documentazione allo Sportello unico di competenza: il documento di identità e il permesso di soggiorno del datore di lavoro; il passaporto (o altro documento equivalente) dovrà invece essere esibito da parte del lavoratore straniero al momento della sottoscrizione del contratto di soggiorno, eventuale documentazione relativa all'assolvimento dell'obbligo scolastic, ricevuta modello F24 relativo al pagamento di euro mille e marca da bollo.

a cura di Celeste Vivenzi

vota