Consulenza o Preventivo Gratuito

Rafforzata la formazione tecnica superiore

del 27/09/2012
di: di Alessandra Ricciardi
Rafforzata la formazione tecnica superiore
Più peso all'istruzione tecnica e al collegamento con le aziende per il prossimo anno scolastico. Stato, regioni e autonomie locali hanno raggiunto ieri l'intesa sulle misure che collegano le filiere formative con le filiere produttive, declinate dal decreto del ministero dell'istruzione, condiviso con i ministeri del lavoro, dello sviluppo economico e dell'economia. Il decreto, in attuazione di quanto previsto dall'articolo 52 della legge n.35/2012, contiene linee guida che tracciano la mappa dei collegamenti tra aree economiche e professionali, filiere produttive, cluster tecnologici, aree tecnologiche, ambiti e figure degli Its, gli indirizzi degli istituti tecnici e degli istituti professionali, i diplomi e le qualifiche professionali. «In questo modo i giovani e le loro famiglie, i soggetti del territorio e le imprese hanno finalmente una bussola per orientarsi nella scelta di un percorso di studi professionalizzante», spiega Elena Ugolini, sottosegretario all'istruzione. Viene rafforzata l'istruzione tecnica superiore, dando più autonomia e ruolo agli Istituti tecnici superiori (Its), in quanto scuole speciali di tecnologia che devono rispondere a rigorosi standard per l'accesso ai contribuiti del dicastero dell'istruzione e per il riconoscimento del diploma di tecnico superiore: si tratta di 14 milioni di euro. Nella fase sperimentale 2009/2011 sono stati già costituiti 62 Its che hanno attivato 72 corsi. Tutti saranno sottoposti a un check up per consolidare e sviluppare quelli che hanno già dimostrato di rispondere alle esigenze del mondo del lavoro. Non ci potrà comunque essere in ciascuna regione più di un istituto tecnico superiore in relazione agli ambiti tecnologici indicati nella mappa.

vota