Consulenza o Preventivo Gratuito

Per le esecuzioni immobiliari niente termine triennale

del 19/09/2012
di: La Redazione
Per le esecuzioni immobiliari niente termine triennale
«In tema di equa riparazione ai sensi della legge 24 marzo 2001, n. 89, il termine triennale di durata ragionevole di un processo si riferisce a quello di cognizione di media difficoltà e non a quello di esecuzione immobiliare, quando sia possibile dimostrarne la complessità, anche con riguardo alle diverse e confliggenti posizioni del creditore istante, di quelli intervenuti e del debitore». Lo ha stabilito la Cassazione (sent. n. 13739/'11, inedita) rigettando il motivo di ricorso nel quale si censurava il decreto della Corte di appello che aveva ritenuto irragionevole il periodo eccedente i cinque anni, senza allegare le caratteristiche del procedimento - parti, istruttorie, incombenze assolte dai creditori - asseritamente incompatibili con la predetta risoluzione.

a cura dell'Ufficio legale

della Confedilizia

vota