Consulenza o Preventivo Gratuito

Eccedenze pregresse per la Tobin tax in Unico

del 15/09/2012
di: Andrea Bongi
Eccedenze pregresse per la Tobin tax in Unico
Eccedenza pregresse a credito della Tobin Tax da collocare in Unico 2012SC sulla base della loro destinazione. Se il contribuente ritiene di non dover più essere assoggettato a tale specifica maggiorazione oltre che nell'esercizio 2011 anche negli esercizi successivi, allora potrà riportare tale credito nel quadro RX, sezione II, del Modello Unico 2012 SC.

Se invece il contribuente ritiene di poter nuovamente essere soggetto a tale maggiorazione negli esercizi successivi potrà compilare, anche per il periodo d'imposta 2011, la sezione XI-A del quadro RQ di Unico2012SC dedicata appunto alla cosiddetta Robin Tax. È questo il chiarimento fornito dalle Entrate nella risoluzione n. 87/e di ieri. La scelta dell'una o dell'altra modalità di collocazione avrà ovviamente riflessi sull'utilizzo di tale eccedenza pregressa. L'inserimento nell'apposita sezione del quadro RX (crediti ed eccedenze risultanti dalla precedente dichiarazione) consentirà infatti alla società di poter, alternativamente, utilizzare il credito pregresso in compensazione orizzontale, richiederlo a rimborso oppure cederlo nell'ambito della tassazione di gruppo. L'inserimento invece del credito pregresso da Tobin Tax nell'apposita sezione del quadro RQ consentirà alla società di riportare in avanti tale eccedenza per una sua eventuale compensazione verticale di eventuale debiti della stessa natura che dovessero originarsi nel futuro. La risposta fornita ieri dalle Entrate, seppure riferita all'addizionale per il settore petrolifero e dell'energia elettrica, ha tuttavia una portata più generale e vale in ogni situazione in cui un soggetto si trovi ad avere un'eccedenza di imposta di un periodo pregresso in relazione a una fattispecie imponibile che non si manifesta nel periodo d'imposta successivo. La collocazione di tale eccedenza nel modello di dichiarazione per l'anno successivo dipenderà dunque dall'utilizzo che il contribuente stesso vorrà farne. Se la scelta ricade sull'utilizzo in compensazione orizzontale o sul rimborso si dovrà gioco forza riportare tale eccedenza pregressa nella sezione II del quadro RX.

Se invece si intende portare in avanti tale eccedenza per utilizzarla in futuro in compensazione verticale allora sarà necessario compilare il quadro relativo a tale imposta, anche se nell'anno oggetto della dichiarazione tale quadro esporrà solo il credito del periodo d'imposta precedente e il suo riporto a nuovo.

vota