Consulenza o Preventivo Gratuito

Accompagnamento nell'Isee, ma abbattuto dalla franchigia

del 13/09/2012
di: Carla De Lellis
Accompagnamento nell'Isee, ma abbattuto dalla franchigia
Per il nuovo Isee rileverà anche l'indennità di accompagnamento, ma sarà praticamente ininfluente per via del riconoscimento di una franchigia. Lo ha anticipato il ministro del lavoro, Elsa Fornero, rispondendo ieri a un'interrogazione parlamentare sui nuovi elementi per determinare l'indicatore della situazione economica equivalente (l'Isee appunto), con specifico riferimento all'inclusione dell'indennità di accompagnamento nel dpcm di riforma in corso di predisposizione.

Il ministro ha precisato, nello specifico, che l'inclusione dell'indennità di accompagnamento è un obbligo, in quanto rispondente a una precisa «richiesta della legge di includere nelle nuove modalità di calcolo dell'Isee anche i redditi percepiti, a qualunque titolo, esenti da imposizione fiscale». Per il ministro, tuttavia, ciò non toglie «tranquillità», poiché nelle modalità di applicazione l'intoppo è superato. Si prevede, infatti, «che l'inclusione dell'indennità di accompagnamento, al pari degli altri trattamenti assistenziali a qualunque titolo percepiti, sia contemperata dal riconoscimento di una franchigia». Ai nuclei in cui è presente una persona con disabilità, inoltre, sarà riconosciuto «un abbattimento del reddito della famiglia, articolato in funzione del grado di disabilità, secondo tre diverse classi, proprio per tenere conto dei maggiori costi sopportati». Per le persone che hanno diritto all'indennità, ha concluso Fornero, l'abbattimento è superiore all'indennità stessa.

vota