Consulenza o Preventivo Gratuito

Dal 13 passaggio automatico per i vecchi iscritti

del 12/09/2012
di: Cristina Bartelli
Dal 13 passaggio automatico per i vecchi iscritti
Dal 13 settembre revisori e tirocinanti saranno assoggettati alla nuova disciplina. Nessun obbligo di nuova iscrizione sarà imposto ai revisori iscritti nell'attuale registro che transiteranno nel nuovo registro automaticamente e senza oneri. Sul registro dei revisori la Ragioneria dà olio ai motori e pubblica, sull'homepage del proprio sito, una prima nota di chiarimenti ufficiali in vista del cambio di regole per quanto riguarda la tenuta del registro dei revisori a partire da domani (come anticipato da ItaliaOggi dell'8/9/12 e da ItaliaOggiSette del 10/9/2012).

I primi chiarimenti dunque tentano di evitare il black out informativo che si sarebbe potuto venire a creare, visto il tira e molla sul passaggio di consegne, tra i «vecchi» gestori del registro, consiglio nazionale dei dottori commercialisti, e nuovi, ispettorato generale di finanza (si veda altro articolo in pagina). Per partire, la nuova struttura pone come condicio sine qua no la consegna del registro dal consiglio nazionale dei dottori commercialisti all'ispettorato di vigilanza della Ragioneria.

Sul punto la nota infatti prevede: «ulteriori istruzioni, unitamente alla rinnovata modulistica ed alle modalità di trasmissione delle istanze, saranno rese disponibili nei prossimi giorni, una volta perfezionate le operazioni di consegna degli archivi nel rispetto delle disposizioni di legge, per le quali si confida nella massima collaborazione degli organismi coinvolti». La consegna del registro diventa, dunque, indispensabile per far partire il nuovo meccanismo.

Dal 13 settembre, spiegano dal dipartimento guidato dal Ragioniere dello stato Mario Canzio «per la presentazione di istanze o di comunicazioni al Ministero dell'economia e delle finanze si dovrà utilizzare esclusivamente la nuova modulistica che sarà messa a disposizione degli iscritti in apposita sezione del sito internet della Ragioneria generale dello Stato. La precedente modulistica non potrà, dunque, essere utilizzata in quanto non più coerente con la legislazione vigente».

Cosa succede per i revisori già iscritti? Questi ultimi transitano automaticamente e senza oneri e senza necessità di specifica richiesta, nel nuovo registro dei revisori. Solo in un momento successivo, entro 90 giorni decorrenti da un provvedimento di prossima emanazione, di cui, spiegano dalla ragioneria ,sarà data ampia informazione, i revisori saranno tenuti ad integrare le informazioni contenute nel vecchio registro, al fine di adeguare il contenuto informativo del registro medesimo alle prescrizioni di cui alla normativa comunitaria e allo stesso d.lgs. 39/2010.

E per i nuovi? I tirocinanti già precedentemente iscritti al registro del tirocinio di cui al Dpr. 99/1998 transitano automaticamente nel nuovo registro e per essi non si configurano immediati adempimenti aggiuntivi. Il tirocinante non in regola con la presentazione delle relazioni annuali e che ha, pertanto, “interrotto” il tirocinio (art. 10 del DPR 99/1998), è iscritto nel registro del tirocinio a condizione che presenti una specifica istanza. Nessuno adempimento è richiesto, inoltre, a coloro i quali hanno svolto e regolarmente completato il tirocinio sulla base delle previgenti disposizioni.

La ragioneria tiene a sottolineare che «si evidenzia che i revisori ed i tirocinanti che presenteranno richiesta di iscrizione nei rispettivi registri a far data dal 13 settembre 2012 saranno interamente assoggettati alla nuova disciplina».

«Infine», concludono dai nuovi gestori del registro revisori, «si ribadisce che, oltre alla integrazione delle informazioni come sopra specificato, nessun obbligo di nuova iscrizione sarà imposto ai revisori iscritti nell'attuale registro, che transiteranno nel nuovo registro automaticamente e senza oneri, assicurando così una tendenziale continuità del sistema ed evitando interruzioni nella fornitura dei servizi di revisione attualmente resi».

Sul sito poi a voler sgombrare il campo ai dubbi la Ragioneria in due righe fa piazza pulita del registro dei revisori finora tenuto dalla società creata appositamente dal consiglio nazionale dei dottori commercialisti, su incarico del ministero della giustizia nel 2006 scrivendo: «I regolamenti attuativi entrano in vigore il 13 settembre 2012, data a decorrere dalla quale cessano di essere applicate le disposizioni legislative e regolamentari con gli stessi incompatibili».

vota