Consulenza o Preventivo Gratuito

Un prefetto contro i ritardi del ministero dell'interno

del 28/08/2012
di: La Redazione
Un prefetto contro i ritardi del ministero dell'interno
I cittadini che si ritengono vittime di un ritardo burocratico da parte del ministero dell'interno d'ora in poi sapranno a chi rivolgersi per vedere concluso il procedimento amministrativo di loro interesse. Il numero uno del Viminale, Annamaria Cancellieri, con decreto 31 luglio 2012, ha individuato nel titolare dell'Ispettorato generale di amministrazione (Iga), prefetto Francescopaolo Di Menna, la figura apicale cui affidare il potere sostitutivo previsto dal decreto legge semplificazioni (dl 5/2012, convertito nella legge n.35). Il decreto ha modificato la legge 241/1990 stabilendo che, decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento, il privato può rivolgersi al responsabile individuato dall'amministrazione che, entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto, concluderà il procedimento «attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario». Come previsto dalle legge, Di Menna, entro il 30 gennaio di ogni anno, dovrà comunicare all'organo di governo, i procedimenti, suddivisi per tipologia e strutture amministrative competenti, nei quali non è stato rispettato il termine di conclusione previsto dalla legge o dai regolamenti.

Gli interessati possono richiedere l'intervento del prefetto Francescopaolo Di Menna servendosi del seguente indirizzo di posta elettronica: ispettorato.generale@interno.it

Nato ad Agnone (Isernia), si è laureato in giurisprudenza, nel 1973, all'università di Napoli. Ha iniziato la carriera prefettizia nel 1979, entrando nel ministero dell'interno come consigliere di prefettura. È stato direttore centrale per gli affari generali e per la gestione delle risorse finanziarie e strumentali, presso il dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione, nonché direttore centrale per i diritti civili, la cittadinanza e le minoranze.

vota