Consulenza o Preventivo Gratuito

Bonus elettrico per i malati erogato in base al consumo

del 25/08/2012
di: Cinzia De Stefanis
Bonus elettrico per i malati erogato in base al consumo
Dal 1° gennaio 2013 il bonus elettrico per malati gravi verrà calcolato in base ai consumi medi e alla tipologia delle apparecchiature utilizzate. A differenza del passato, quando era previsto un importo standard a prescindere dai consumi e dalle apparecchiature utilizzate. Tre sono le fasce di intensità dei consumi previste: fino a 8 ore al giorno, da 8 a 16 ore al giorno e oltre 16 ore al giorno. E sempre tre sono le fasce di extra-consumo rispetto a un utente tipo - con un consumo quindi di 2.700/kW/anno: la prima, minima, fino a 500 kWh/anno; la seconda tra 500 e 1.200 kWh/anno; e la terza di più di 1.200 kWh/anno. Questo è quanto previsto dalla delibera dell'Autorità energia 2 agosto 2012, n. 350/2012/R/EEL applicativa del decreto del ministero della salute 13 gennaio 2011 che individua le apparecchiature medico - terapeutiche, alimentate a energia elettrica e necessarie per l'esistenza in vita di persone in gravi condizioni di salute. Altra novità contenuta nel provvedimento è quella di ottenere il riconoscimento retroattivo del nuovo meccanismo di bonus. Ai clienti finali che risultano già beneficiari di un bonus per disagio fisico alla data del 31 dicembre 2012 e che presentano un'istanza a partire dal 1° gennaio 2013 ed entro il 30 aprile 2013, è riconosciuta, qualora dovuta, una quota retroattiva. Va ricordato che hanno diritto a questo bonus tutte le famiglie, presso le quali vive una persona affetta da grave malattia, costretta a utilizzare apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita. In questi casi, il titolare del contratto elettrico deve essere in possesso di un certificato Asl che attesti: l'esigenza obbligatoria di utilizzare tali apparecchiature, il tipo di apparecchiatura impiegata; l'indirizzo presso il quale è installata l'apparecchiatura, la data a partire dalla quale il soggetto la utilizza. Le apparecchiature che permettono l'accesso al bonus devono essere indispensabili per le funzioni alimentare, respiratoria e/o urinaria del paziente.

vota