Consulenza o Preventivo Gratuito

Arriva la certificazione biologica anche per il vino

del 23/08/2012
di: Cinzia De Stefanis
Arriva la certificazione biologica anche per il vino
Certificazione biologica anche per il vino. Grazie al rispetto di una particolare lavorazione e trasformazione in cantina dell'uva. La prossima vendemmia vedrà portare per la prima volta sugli scaffali delle enoteche e dei supermercati bottiglie di vino «certificate come biologiche». Questo grazie all'entrata in vigore dal 1° agosto del regolamento CE N. 203/2012 della commissione dell'8 marzo 2012. Il nuovo regolamento prevede una serie di divieti per le pratiche usate di solito nel lavoro in cantina: quali la concentrazione parziale a freddo, l'eliminazione dell'anidride solforosa con procedimenti fisici, il trattamento per elettrodialisi per garantire la stabilizzazione tartarica del vino, la dealcolazione parziale, il trattamento del vino con scambiatori cationici. Ma contempla anche una serie di limiti: il trattamento termico non può superare i 70°C e la centrifugazione e la filtrazione non possono essere condotte con fori di diametro inferiore agli 0,2 micron. Il regolamento concede comunque la possibilità di commercializzare le scorte di «vini con uve biologiche» prodotti fino al 31 luglio 2012 fino a esaurimento delle scorte e nel rispetto delle seguenti condizioni in materia di etichettatura. Può essere utilizzato il logo comunitario di produzione biologica, di cui all'articolo 25, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 834/2007, denominato dal 1 o luglio 2010 «logo biologico dell'UE», a condizione che il processo di vinificazione sia conforme al titolo II, capo 3 bis, del regolamento; gli operatori che utilizzano il «logo biologico dell'Ue» conservano le registrazioni documentali, per un periodo di almeno cinque anni dopo l'immissione sul mercato del vino ottenuto da uve biologiche, tra cui i quantitativi corrispondenti del vino in litri, per categoria di vino e per anno; se la documentazione non è disponibile, il vino può essere etichettato come «vino ottenuto da uve biologiche», a condizione che sia conforme ai requisiti del presente regolamento, esclusi i requisiti previsti al titolo II, capo 3 bis; il vino etichettato come «vino ottenuto da uve biologiche» non può recare il «logo biologico dell'Ue».

vota