Consulenza o Preventivo Gratuito

Lavoro all'estero, nullaosta italiani online

del 09/08/2012
di: di Daniele Cirioli
Lavoro all'estero, nullaosta italiani online
Traslocano online le richieste di nullaosta al lavoro degli italiani all'estero. Dal 15 settembre, infatti, le istanze andranno presentate dal sistema telematico «Lie» (lista degli italiani che intendono lavorare all'estero) presente sul portale internet Cliclavoro (www.cliclavoro.gov.it) del ministero del lavoro. Fino al 31 gennaio 2013, tuttavia, le domande si potranno presentare anche su carta. Lo spiega il ministero del lavoro nella nota protocollo n. 11377/2012.

La novità interessa la procedura di autorizzazione al lavoro all'estero, per la quale è stato sviluppato il nuovo sistema informativo Lie. La procedura si rivolge sia alle aziende, che devono presentare le richieste di autorizzazione per l'invio di lavoratori italiani (o comunitari) in paesi extra Ue per attività di lavoro; e sia i cittadini, italiani e comunitari, che desiderano intraprendere esperienze di lavoro in paesi extra Ue, i quali a tal fine devono iscriversi nella Lista e ottenere il preventivo nullaosta al lavoro. Il sistema Lie, inoltre, interessa anche lo stesso ministero del lavoro, che gestisce i dati della lista, e il ministero degli affari esteri, che è chiamato a esprimere un parere preventivo sui dati di sicurezza nei paesi extra d'invio dei lavoratori. Attualmente le domande per il rilascio del nulla osta vanno presentate al ministero del lavoro e una copia è spedita alla direzione regionale del lavoro competente in base alla sede del richiedente. L'autorizzazione è rilasciata entro 75 giorni (90 giorni se presentata dall'estero). Con la recente nota, il ministero comunica la dematerializzazione dell'intero procedimento che viene trasferito su un sistema informativo, operativo a partire dal 15 settembre con un periodo sperimentale fino al 31 gennaio 2013. Durante questo periodo verranno accettate anche le richieste in modalità cartacea. Al termine, ossia dal 1° febbraio 2013, tutte le richieste andranno presentate esclusivamente per via telematica.

vota