Consulenza o Preventivo Gratuito

P.a., cambia la denuncia contributiva mensile

del 08/08/2012
di: di Carla De Lellis
P.a., cambia la denuncia contributiva mensile
Cambio registro sulle denunce contributive mensili delle pubbliche amministrazioni. Scompare la «Dma» (denuncia mensile analitica), debutta la «ListaPosPa», parte integrante del flusso Uniemens. Il cambio è fissato dalle denunce relative al mese di ottobre da presentarsi dal 1° novembre 2012. Lo spiega l'Inps nella circolare n. 105/2012.

La novità deriva dal trasferimento dell'Inpdap all'Inps, avvenuto dal 1° gennaio 2012. Con circolare n. 20/2011, il soppresso Inpdap aveva definito le nuove modalità di compilazione e gestione delle Dma (la Dma 2) fissando quale termine di decorrenza le denunce afferenti alle retribuzioni di luglio 2012, e pertanto a partire dal 1° agosto 2012. Nell'ambito del processo di integrazione conseguente al trasferimento delle funzioni all'Inps, spiega l'Inps, il flusso della Dma dovrà confluire nel flusso Uniemens. Considerata l'imminente adozione della nuova Dma 2, l'istituto ha ritenuto opportuno di unificare gli interventi e, perciò, la Dma2 viene fatta confluire nel flusso Uniemens a partire dal 1° novembre 2012 (retribuzioni erogate nel mese di ottobre), per assumere la nuova denominazione di «ListaPosPa».

Rispetto al previgente sistema, spiega l'Inps, è il calcolo della contribuzione con il criterio di cassa a rappresentare una delle innovazioni più significative, sostituendo il criterio di competenza prima seguito. Fino ad ora, infatti, solo le gratificazioni annuali e periodiche, i conguagli di retribuzione spettanti a seguito di norme di legge o di contratto aventi effetto retroattivo e i premi di produzione soggiacevano al principio di cassa. L'estensione del criterio di cassa a qualunque tipo di imponibile contributivo e, quindi, anche a quelli costituiti da proventi aventi diversa natura (per esempio, ai compensi per attività straordinaria) o derivanti da fonti ulteriori (per esempio da sentenza) risponde al vigente dettato normativo in materia di determinazione del reddito di lavoro dipendente ai fini contributivi (dlgs n. 314/1997). L'applicazione del criterio di cassa, precisa infine l'Inps, vale su tutte le somme e valori percepiti entro il 12 gennaio, ancorché riferiti al precedente periodo d'imposta.

vota