Consulenza o Preventivo Gratuito

Il servizio civile nazionale trova tempi lunghi

del 20/07/2012
di: di Filippo Grossi
Il servizio civile nazionale trova tempi lunghi
Via libera alla proroga dei termini per l'adeguamento degli enti accreditati all'attuazione del Servizio civile nazionale. La circolare dell'Ufficio per il servizio civile del 18 luglio 2012, recante modifiche alla circolare del 25 luglio 2011 concernente «Norme sull'accreditamento degli enti di servizio civile nazionale», rivede alcuni termini in materia di adeguamento dei rapporti di partenariato dell'ente di prima classe (il cosiddetto «ente padre», ndr) con enti differenti (denominati «enti figli»). La prima classe raggruppa gli enti che gestiscono più di 100 sedi di attuazione nazionali di progetto di servizio civile e ha una possibilità massima di impiego pari al 10% del contingente annuo dei volontari. Gli enti appartenenti a questa classe non possono superare il 40% dei rapporti di partenariato del totale delle proprie sedi di attuazione del progetto con enti differenti: in questo caso, il termine per adeguare la percentuale del 40% (molti enti hanno, a oggi, accordi di partenariato con percentuali più elevate, ndr) è stato prorogato di ulteriori 24 mesi rispetto ai 36 mesi fissati dalla scorsa circolare del 25 luglio 2011 (che già aveva prorogato a 36 mesi gli originari dodici mesi previsti, ndr), per un totale complessivo di 60 mesi per adeguarsi alla normativa. Sintetizzando, quindi, per gli enti di prima classe c'è tempo fino al prossimo 17 giugno 2014 per procedere all'adeguamento dei rapporti di partenariato ed essere in regola, così, con i parametri fissati dalla circolare del Servizio civile nazionale del 17 giugno 2009. Non si tratta, però, dell'unica modifica sostanziale posta dalla circolare del 18/7/2012. Tra le altre, vi è infatti anche quella che stabilisce che il sistema di monitoraggio dell'ente di prima classe (l'«ente padre», ndr) dev'essere integrato da criteri mirati alla valutazione dei progetti di volontariato civile entro il termine di 60 mesi dall'uscita delle circolare del 17 giugno 2009.
vota