Consulenza o Preventivo Gratuito

Mercato del lavoro: Capolinea per false partite Iva

del 04/07/2012
di: di Daniele Cirioli
Mercato del lavoro: Capolinea per false partite Iva
False partite Iva con i giorni contati. I rapporti attivi potranno continuare a operare fino al 17 luglio 2013 senza correre rischi di presunzione di parasubordinazione (e per induzione di subordinazione); invece ai rapporti che saranno attivati dal prossimo 18 luglio la presunzione opera immediatamente. A scandire le scadenze è la legge n. 92/2012, pubblicata ieri sul supplemento ordinario n. 136/L alla Gazzetta Ufficiale n. 153/2012 e in vigore dal 18 luglio, che approva la riforma del mercato del lavoro (riforma Fornero).

La riforma spazia a 360 gradi, introducendo un poco di flessibilità in uscita (apparente, legata alle nuove norme sui licenziamenti economici) e riducendo la flessibilità in entrata. Sotto quest'ultimo aspetto, la tabella indica le norme sui contratti di lavoro che saranno operative dall'entrata in vigore della legge. Tra queste, le novità su co.co.co. e partite Iva sono quelle maggiormente preoccupanti per gli stessi lavoratori (avranno meno chance di impiego), per le imprese (le aziende di call center, per esempio, rischiano di dover assumere 30 mila persone e hanno perciò minacciato di ricorrere a licenziamenti), nonostante gli attuali assetti risultino bipartisan ossia definiti sulla base di circolari Sacconi-Damiano quando erano ministri). In entrambi i casi viene introdotta una «presunzione» di legge: a) di subordinazione per le co.co.co. quando prevedono lo svolgimento delle attività con modalità analoghe a quelle dei dipendenti del committente, salvo prova contraria del committente ed escluse le prestazioni ad alta professionalità; b) di parasubordinazione per le partite Iva qualora ricorrano due di tre presupposti: collaborazione di durata superiore a otto mesi in un anno solare; corrispettivo oltre l'80% dei corrispettivi complessivamente percepiti dal collaboratore in un anno solare; c) collaboratore che disponga di una postazione fissa presso una delle sedi del committente. Mentre per le co.co.co. le nuove norme, compresa la presunzione, si applicheranno unicamente ai contratti sottoscritti dal 18 luglio, per le partite Iva la presunzione opererà immediatamente per i contratti sottoscritti dal 18 luglio e dopo 12 mesi (quindi dal 18 luglio 2013) per quelli già in corso all'entrata in vigore della riforma del lavoro (18 luglio 2012).

vota