Consulenza o Preventivo Gratuito

Gerico 2012: Contribuenti, serve coerenza economica

del 04/07/2012
di: di Andrea Bongi
Gerico 2012: Contribuenti, serve coerenza economica
In Gerico 2012 la coerenza economica è in pole position. Mai come quest'anno più che alla congruità e alla normalità economica i contribuenti dovranno guardare soprattutto ai responsi in termini di coerenza economica misurati dallo studio di settore sulla base sia dei vecchi indicatori che dei dieci di nuova generazione utili all'accesso al regime premiale della manovra Monti (dl 201/2011). L'anomalia a uno o più indicatori di coerenza presenti nella versione Gerico 2012 potrebbe infatti non soltanto inibire l'accesso ai benefici introdotti dall'articolo 10 del decreto legge n.201/2011 sopra ricordato, ma anche, e soprattutto, far accendere i riflettori sulla posizione del contribuente esponendolo a un rischio accertamento tramite l'utilizzo di strumenti diversi e più penetranti rispetto allo studio di settore.Tutto ciò soprattutto nel caso in cui l'anomalia misurata dall'indice di coerenza economica si manifesti con una certa frequenza, se non addirittura come una vera e propria costante, nell'esame di una serie storica di responsi del software Gerico.Le lettere di anomalia sul periodo d'imposta 2010 in arrivo proprio in questi giorni ai contribuenti italiani (si veda ItaliaOggi di ieri) sono una vera e propria conferma in tal senso. Con esse il fisco segnala l'inserimento del contribuente in vere e proprie liste selettive, utili alla costruzione del quel famoso «rating» del rischio di evasione attraverso le quali gli uffici selezioneranno i contribuenti da sottoporre a controllo e le particolari metodologie applicabili.Il cambiamento di pelle degli studi di settore da strumento di accertamento di massa a strumento di selezione dei contribuenti passa proprio dai responsi del software Gerico in termini di coerenza economica.Per comprendere appieno il ragionamento sopra esposto formuliamo un semplice esempio concreto.Supponiamo che un contribuente, un libero professionista, risulti non coerente per il periodo d'imposta 2011 all'indice di coerenza «resa oraria per addetto». Il responso di tale indicatore resterà tale anche se il contribuente deciderà di adeguarsi alla non congruità dei suo compensi dichiarati rispetto a quelli puntuali misurati da Gerico 2012.

Supponiamo inoltre che il nostro libero professionista risulti non in linea con i parametri minimo e massimo dell'indice «resa oraria per addetto» anche nei due periodi d'imposta immediatamente precedenti al 2011.In una situazione come quella sopra descritta, ma allo stesso modo si porrebbe anche il contribuente che presenta anomalie negli indicatori relativi alla gestione del magazzino o dell'incidenza dei costi residuali, il rischio è quello di vedersi applicare il principio contenuto nella circolare n.8/e dell'aprile scorso sulla base del quale la selezione dei contribuenti a maggior rischio di evasione può essere effettuata proprio sulla base delle anomalie evidenziate dagli indicatori di coerenza economica segnaletici di possibili infedeltà dei dati dichiarati.

Un rischio controllo dunque con privilegio, soprattutto per le attività professionali, delle indagini finanziarie vero e proprio spauracchio sbandierato dal fisco per far desistere i contribuenti dai comportamenti meno fiscalmente virtuosi.

Attenzione dunque ai responsi di coerenza economica offerti da Gerico 2012. Il loro esame attento e comparato nel tempo (almeno tre anni in linea) può consentire con sufficiente grado di attendibilità di far comprendere le principali criticità e i comportamenti da evitare o da non procrastinare.La funzione degli indici di coerenza economica e delle comunicazione di anomalia che stanno arrivando in questi giorni stanno proprio a indicare il grado di rischio al quale il contribuente è esposto.Analizzando i responsi degli indici di coerenza su una serie storica di almeno tre esercizi, 2011 compreso, sarà possibile dunque comprendere quali sono i settori critici della gestione e dove e come il fisco potrebbe colpire. Una volta individuate tali anomalie restano solo due possibilità: comunicare le cause giustificative delle stesse, ammesso che ve ne siano, oppure modificare i propri comportamenti sanando così l'anomalia stessa.

vota