Consulenza o Preventivo Gratuito

Sicurezza sul lavoro: Incentivi Inail al traguardo

del 03/07/2012
di: di Daniele Cirioli
Sicurezza sul lavoro: Incentivi Inail al traguardo
Entro venerdì l'esito delle richieste di finanziamento all'Inail sulla sicurezza lavoro. Saranno infatti pubblicati entro il 6 luglio sul portale web dell'Istituto (www.inail.it) gli elenchi cronologici delle imprese che hanno presentato le domande dal 26 al 28 giugno con indicazione di quelle che hanno ricevuto il via libera. Dalla pubblicazione degli elenchi, le imprese avranno 30 giorni di tempo per confermare la richiesta dell'incentivo.

Aiuti alle imprese. Sono state oltre 20 mila, secondo i dati dell'Inail, le aziende che hanno partecipato al bando Isi. Il bando si rivolgeva a tutte le imprese, anche individuali, purché con sede in Italia e iscritte alla camera di commercio. È stato possibile presentare un solo progetto, di un solo tipo, per una sola unità produttiva. Il contributo in gioco, in conto capitale, non può superare i 100 mila euro ed è pari al 50% delle spese ammesse.

Bando Isi 2011. Per la prima tornata del 2010, l'Inail stanziò 60 milioni di euro; per l'attuale appuntamento (bando 2011) le risorse ammontano a 205 milioni di euro ripartiti in budget regionali. Nel quadriennio 2011/2014 raggiungerà la cifra totale di circa 850 milioni. Circa 80 milioni di euro, pari al 35% dell'attuale stanziamento, sono stati devoluti dal recente decreto crescita alla messa in sicurezza dei capannoni e impianti dei territori dell'Emilia Romagna, della Lombardia e del Veneto colpiti dai recenti eventi sismici.

La domanda. Per l'assegnazione dei contributi è stata prevista una procedura valutativa, che ha consentito di escludere la tradizionale corsa al click day. Dal 28 dicembre 2011 al 7 marzo 2012 è stato possibile compilare la domanda poi spedita in data e ora fissata dall'istituto assicuratore, in base alla sede dell'azienda, tra il 26 e il 28 giugno. Le imprese hanno potuto operare online (www.inail.it) con una procedura che ha consentito di valutare i propri requisiti, di inserire il proprio progetto e le informazioni richieste.

Gli elenchi cronologici delle imprese di ogni singola regione che hanno partecipato all'invio telematico, con l'indicazione delle domande che hanno ottenuto l'accesso ai finanziamenti, fino alla copertura dei 205 milioni di euro stanziati, saranno pubblicati sul portale dell'Inail entro venerdì 6 luglio. Entro la stessa data, inoltre, l'istituto invierà alle imprese, tramite l'indirizzo di posta elettronica certificata indicato nella domanda, la ricevuta dell'invio telematico effettuato. In caso di accoglimento l'impresa è tenuta, nei successivi 30 giorni, a confermare la richiesta degli incentivi inoltrando per Pec i documenti relativi al progetto e al possesso dei requisiti dichiarati; in mancanza di conferma, l'impresa viene scartata. La documentazione che non è possibile inviare via Pec andrà consegnata a mano o spedita per posta nello stesso termine di 30 giorni alla sede regionale Inail di competenza. Il contributo verrà erogato dopo la realizzazione del progetto, salvo un'anticipazione richiedibile per le domande superiori a 30 mila euro. L'impresa ammessa ha un termine massimo di 12 mesi per realizzare e rendicontare il progetto.

vota