Consulenza o Preventivo Gratuito

Regolamenti verso il rinnovo del Ccnl revisori

del 15/06/2012
di: La Redazione
Regolamenti verso il rinnovo del Ccnl revisori
In attesa del varo dei regolamenti che delineeranno il contesto professionale della nuova revisione legale l'Istituto nazionale revisori legali ha già avviato la fase di studio per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro che interesserà migliaia di revisori e che rappresenterà la linea guida lungo la quale l'attività professionale dei revisori in ambito pubblico verrà tutelata nelle sue varie declinazioni. Nel frattempo è in dirittura d'arrivo anche la presentazione delle domande di inserimento nell'elenco dei revisori dei conti; domande che dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica, entro trenta giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e sottoscritte con firma digitale. Sui requisiti per l'iscrizione, comunque, l'Inrl ricorda che il 28 giugno ci sarà la determinante pronuncia del Tar del Lazio in merito all'impugnativa presentata dall'istituto che aveva contestato la titolarità del ministero dell'interno a intervenire in materia di abilitazione, richiamando quanto dettato dal dlgs 39/2010 e dalla direttiva europea del 2006. A tale proposito il presidente dell'Istituto Virgilio Baresi precisa che: «Se, come si augura l'Inrl, il Tar dovesse sospendere o annullare quanto emanato dal ministero dell'interno, si dovrà sollecitare tutti i comuni alla massima attenzione nell'approvare i bilanci, perché se questi fossero redatti da soggetti non abilitati, ovvero non iscritti al registro, potrebbero essere impugnati dagli stessi cittadini, provocando gravi danni economici e ritardi procedurali dalle imprevedibili conseguenze. Confidiamo che ancora una volta le autorità si attengano a quanto disposto dalla legge e decidano di conseguenza. Così come siamo fiduciosi di quanto verrà espresso dalle commissioni presso il Mef in merito ai regolamenti attuativi del dlgs 3/2010». In relazione ai suddetti regolamenti il segretario nazionale dell'Inrl, Gianluigi Bertolli, componente delle commissioni presso il Mef unitamente al vicepresidente dell'Istituto Gaetano R. Carnessale e del vicesegretario nazionale Stefano Mandolesi precisa che «tra i maggiori sforzi profusi nelle commissioni presso il Mef vi sono sicuramente quelli sul codice deontologico riguardo a indipendenza e obiettività del revisore e sui principi di revisione (Isa). Va anche detto», precisa Bertolli, «che la delicatezza e complessità dei temi, uniti a posizioni talora diverse con i rappresentanti del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili, preluderanno a superiori sedute plenarie ed è quindi prevedibile che i documenti potranno non essere licenziati nei brevi termini previsti. La nostra presenza nelle commissioni è comunque garanzia di salvaguardia della figura del revisore legale in un tavolo dove si stanno definendo le regole ed i principi che regoleranno la nuova libera professione».
vota