Consulenza o Preventivo Gratuito

Ferie differite, le richieste esclusivamente on-line

del 19/05/2012
di: di Carla De Lellis
Ferie differite, le richieste esclusivamente on-line
Le richieste di differimento degli adempimenti contributivi per chiusura azienda (ferie collettive) si presentano esclusivamente in via telematica, entro il prossimo 31 maggio. Lo ricorda l'Inps nel messaggio n. 8609/2012 di ieri.

Le aziende che a causa della chiusura per ferie collettive non possono provvedere, entro il termine di scadenza, al versamento dei contributi o alla presentazione della denuncia mensile possono chiedere l'autorizzazione ad effettuare gli adempimenti del mese in cui cadono le ferie collettive entro un termine più ampio. Come già avvenuto per gli anni precedenti, spiega l'Inps, la richiesta di autorizzazione va presentata entro il 31 maggio e può riguardare i versamenti di un mese solo anche se il periodo di ferie è a cavallo tra due mesi. A tal fine, precisa l'istituto, è necessario utilizzare il canale telematico del portale Inps (www.inps.it) accessibile mediante Pin. Il percorso da seguire è il seguente: servizi online – aziende consulenti e professionisti – cassetto previdenziale – istanze on line – invio nuova istanza – codice 445 richiesta differimento termine adempimenti contributivi per ferie collettive (nella stessa pagina è presente anche il manuale di compilazione).

Si ricorda che, per ferie collettive, l'Inps intende quel periodo di riposo che l'azienda per legge o contratto è tenuta a concedere ai dipendenti mediante la chiusura dello stabilimento, o dell'esercizio o dell'ufficio, in tutte le sue articolazioni. Ci si trova in presenza di ferie collettive anche quando nel periodo feriale venga assicurata la presenza del personale preposto alla manutenzione degli impianti e personale addetto a lavorazioni a ciclo continuo.

Un esempio. L'azienda deve versare i contributi di luglio 2012 entro il 16 agosto successivo, data in cui l'attività è ferma per ferie collettive. In tal caso può chiedere autorizzazione a pagare i contributi di luglio entro il 16 settembre, ossia entro la stessa scadenza prevista per il pagamento dei contributi del mese di agosto. Altro esempio. Periodo di godimento delle ferie: l'ultima settimana di luglio e le prime tre settimane di agosto. Il differimento, in simile circostanza, dovrà riferirsi al versamento di agosto (contributi di luglio), mese in cui è compreso il maggior periodo. Si precisa, infine, che tale beneficio può essere riconosciuto una sola volta l'anno.

vota