Consulenza o Preventivo Gratuito

Mediazione, la fase 2 parte forte

del 11/05/2012
di: di Gabriele Ventura
Mediazione, la fase 2 parte forte
Condominio e risarcimento danni da circolazione stradale danno gas alla mediazione obbligatoria. Le ultime due materie entrate in vigore il 21 marzo scorso, un anno dopo rispetto al via libera del dlgs n. 28/2010, hanno dato da subito i loro frutti per il decollo dell'istituto che obbliga le parti a tentare la via stragiudiziale dell'accordo. Nel mese di marzo, infatti, i procedimenti iscritti presso gli organismi di conciliazione sono stati più di 12 mila, quasi 2.500 in più rispetto a febbraio. E buona parte di questa crescita è dovuta all'esplosione delle liti condominiali iscritte, da 94 a 363 (+ 286%), e dei procedimenti di risarcimento danni veicoli e natanti, passati da 115 a 856 (+644%) in un mese. Il tutto considerando che l'effetto obbligatorietà ha riguardato solo gli ultimi dieci giorni di marzo. È quanto emerge dalle ultime rilevazioni del ministero della giustizia sull'andamento della mediazione obbligatoria, aggiornate a un anno dalla sua entrata in vigore. In particolare, la direzione generale di statistica di via Arenula ha stimato in 91.690 il totale di procedimenti iscritti dal 21 marzo 2011 al 31 marzo 2012. L'aderente compare nel 35% dei casi e l'esito della mediazione con aderente comparso è positivo nel 48% dei casi, mentre nel 52% l'accordo non viene raggiunto. In totale, quindi, si può stimare che le conciliazioni andate a buon fine, nei 12 mesi, sono state circa 15 mila.

vota