Consulenza o Preventivo Gratuito

Liti, conciliare dal commercialista

del 18/04/2012
di: di Giuseppe Diretto - tesoriere Unagrago
Liti, conciliare dal commercialista
Il dlgs 4 marzo 2010 n.28 ha introdotto l'obbligatorietà della mediazione civile e commerciale, un nuovo istituto giuridico finalizzato, per espressa previsione normativa, a far giungere le parti ad una conciliazione. Pertanto dal 21 marzo 2012 la mediazione deve essere esperita, a pena di improcedibilità, nei casi di controversie relative a: diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di azienda, contratti assicurativi, bancari e finanziari, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica, da diffamazione a mezzo stampa o altro mezzo di pubblicità, controversie condominiali e liti relative a sinistri derivanti dalla circolazione stradale. Unagraco, per diffondere la cultura negoziale trasmettendola ai propri iscritti, ha attivato una partnership con la Camera di mediazione nazionale (network cui fanno capo vari organismi di mediazione tra cui la 645 srl Organismo accreditato presso il Ministero di giustizia per gestire procedure di mediazione - e abilitato a tenere corsi di formazione per mediatori). La Camera di mediazione nazionale, nell'ambito della sua politica di crescita e diffusione sul territorio, nel progetto di ampliamento condiviso con Unagraco ha in procinto l'apertura di nuove sedi operative per svolgere l'attività di Mediazione civile e commerciale prevista dal dlgs n. 28/2010; già attiva con oltre 50 sedi operative, offre, in primis agli iscritti Unagraco, la possibilità di aprire un nuovo centro (con relativo riconoscimento da parte del Ministero della giustizia) nelle sedi locali Unagraco.

La procedura di accreditamento come organismo di mediazione autonomo è lunga e complessa ma soprattutto costosa. Aprendo una sede secondaria, invece, l'iscritto Unagraco potrà beneficiare dell'accredito ministeriale della Camera di mediazione nazionale che consentirà di operare subito e senza oneri nascosti. Inoltre, al fine di favorire l'avvio e il buon funzionamento della Sede secondaria, è assicurato il supporto manageriale e amministrativo, unitamente al know-how e a una costante azione di coordinamento e monitoraggio, per tutta la durata della collaborazione.

Maggiori informazioni in merito all'attivazione della sede possono essere richieste all'indirizzo g.diretto@unagraco.org.

vota