Consulenza o Preventivo Gratuito

Colf, alla cassa per i contributi

del 06/04/2012
di: La Redazione
Colf, alla cassa per i contributi
Alla cassa per i contributi della colf. Martedì 10 aprile 2012 è l'ultimo giorno utile per pagare i contributi dovuti per il personale domestico, relativi al periodo gennaio-marzo 2012. Il pagamento, ricorda una nota dell'Inps, può essere effettuato, a scelta, con uno dei seguenti mezzi:

1) online sul sito internet www.inps.it, utilizzando la carta di credito attraverso il Portale dei pagamenti;

2) utilizzando il bollettino Mav inviato dall'Inps o generato attraverso il sito Internet www.inps.it, accedendo al Portale dei pagamenti – Lavoratori domestici – Entra nel servizio, pagabile senza commissione presso le banche oppure presso gli uffici postali, con addebito della commissione;

3) telefonando al Contact center numero verde gratuito 803164, utilizzando la carta di credito;

4) rivolgendosi ai soggetti aderenti al circuito Reti Amiche.

Per il versamento dei contributi a favore dei lavoratori domestici occorre fare riferimento a tre fasce di retribuzione oraria convenzionale, cui corrispondono altrettante fasce di retribuzione effettiva. Alla determinazione della retribuzione effettiva oraria concorrono anche le quote di tredicesima mensilità e l'eventuale indennità di vitto e alloggio ove dovute. È bene ricordare che con legge n. 243/1993 è stata introdotta una quarta fascia retributiva riservata alle domestiche occupate a tempo pieno. La norma stabilisce infatti che per i rapporti, presso lo stesso datore di lavoro, con orario superiore alle 24 ore settimanali, la retribuzione oraria convenzionale è fissa, cui corrisponde un contributo orario di 1,02 euro, indipendentemente dalla paga oraria effettivamente corrisposta.

Si ricorda infine che per tutti i rapporti di lavoro indipendentemente dalla loro durata è dovuto il contributo a CassaColf. Il versamento del contributo è obbligatorio per contratto. È condizione indispensabile per poter accedere, sia da parte del datore di lavoro che del lavoratore, alle prestazioni dell'ente di assistenza. L'importo del versamento dovrà essere determinato moltiplicando 0,03 per le ore per le quali si versano i contributi obbligatori.

vota