Consulenza o Preventivo Gratuito

Rimborso solo nei tempi stabiliti

del 05/04/2012
di: di Debora Alberici
Rimborso solo nei tempi stabiliti
È abuso di diritto aggirare le norme che impongono un limite temporale all'utilizzo del credito d'imposta. E le note illustrative dell'amministrazione sono irrilevanti ai fini del legittimo affidamento del contribuente. Lo ha sancito la Cassazione con sentenza n. 5402 di ieri dove viene ridotto il valore delle note illustrative dell'amministrazione finanziaria che non possono radicare un legittimo affidamento del contribuente.

Sul punto in sentenza si legge che «in tema di legittimo affidamento del contribuente di fronte all'azione dell'Amministrazione finanziaria, ai sensi dell'art. 10, commi primo e secondo, legge n. 212 del 2000 (cd. Statuto del contribuente), che tale tutela ha voluto esplicitamente offrire, costituisce situazione tutelabile quella caratterizzata: a) da un'apparente legittimità e coerenza dell'attività dell'Amministrazione finanziaria, in senso favorevole al contribuente; b) dalla buona fede del contribuente, rilevabile dalla sua condotta, in quanto connotata dall'assenza di qualsiasi violazione del dovere di correttezza gravante sul medesimo; c) dall'eventuale esistenza di circostanze specifiche e rilevanti, idonee a indicare la sussistenza dei due presupposti che precedono». Infatti, i casi di tutela espressamente enunciati dall'art. 10 riguardanti situazioni meramente esemplificative e legate a ipotesi ritenute maggiormente frequenti, non limitano la portata generale della regola, idonea a disciplinare una serie indeterminata di casi concreti. Fra l'altro, il fatto che le note illustrative dell'amministrazione finanziaria, ove mai avessero prospettato una lettura del quadro normativo in contrasto con il disposto dell'art. 62 della Legge n.298/2002, «ponendosi contra legem», non potevano, di per sé, ingenerare l'insorgere di legittime aspettative del contribuente. Sul fronte elusione la Cassazione ha ribaltato la decisione di merito sostenendo che aver aggirato le norme che limitano l'arco temporale entro il quale esercitare il diritto al rimborso d'imposta è un abuso del diritto a tutti gli effetti. Insomma la società che si è avvalsa lo stesso degli incentivi al Mezzogiorno, ottenendo un risparmio d'imposta non voluto dalle norme ha commesso un'elusione fiscale.

vota