Consulenza o Preventivo Gratuito

Il ruolo dei giudici tributari crea una impar condicio

del 03/04/2012
di: Valerio Stroppa
Il ruolo dei giudici tributari crea una impar condicio
Il ruolo unico per i giudici tributari, così come concepito in sede di esame del dl n. 16/2012, crea disparità di trattamento. Ed è quindi suscettibile di generare un corposo contenzioso amministrativo o forse addirittura costituzionale. Parola di Ennio Attilio Sepe, presidente dell'Associazione magistrati tributari, a commento della proposta di emendamento presentata dai relatori in commissione finanze al senato. La modifica inserisce un nuovo comma, il 39-bis, all'articolo 4 della legge n. 183/2011, prevedendo l'istituzione presso il Consiglio di presidenza della giustizia tributaria di un ruolo unico nazionale dei componenti delle Ctp, delle Ctr e delle Ctc (si veda ItaliaOggi del 30 marzo 2012). L'idea non dispiace ai giudici. Al centro delle proteste, invece, c'è il criterio di inclusione nella graduatoria: per i giudici tributari già in servizio rileverebbero gli anni di esercizio della funzione giurisdizionale in commissione, mentre per i giudici togati che entreranno per effetto del concorso in fase di svolgimento (anche in sovrannumero) conteranno gli anni di servizio nella magistratura di appartenenza. «La formazione di un ruolo unico per magistrati esercenti la medesima funzione deve essere effettuata sulla base di un criterio univoco», osserva Sepe, «l'adozione di più criteri, determinati dalle regole vigenti nell'ambito della disciplina delle originarie provenienze, inevitabilmente comporta diversità di trattamento, suscettibile di dare luogo ad un vasto contenzioso». Per esempio: un giudice tributario di estrazione laica che svolge servizio in Ctp da 10 anni rischia di finire dietro un togato che sarà immesso in virtù dell'attuale concorso, che è in magistratura da 20 anni, ma che non ha mai svolto funzioni tributarie. Allo stesso modo, un soprannumerario potrebbe scavalcare un giudice tributario che opera in commissione già da anni, anche senza aver mai varcato la soglia di una Ctp. Circa il concorso ex dl 98/2011, il Cpgt ha appena pubblicato tre nuove graduatorie per coprire i posti vacanti nelle Ctp di Campobasso, Matera e Parma.

vota