Consulenza o Preventivo Gratuito

Sanatoria colf, ora si paga il pregresso

del 24/03/2012
di: di Carla De Lellis
Sanatoria colf, ora si paga il pregresso
Alla cassa per i contributi pregressi di colf e badanti regolarizzati nel 2009. L'Inps, infatti, ha messo a punto la procedura per la gestione delle domande relative ai periodi antecedenti al 1° aprile 2009, per i quali i datori di lavoro hanno potuto chiedere di versare i contributi in unica soluzione oppure in forma rateale. Lo annuncia lo stesso ente di previdenza nel messaggio n. 4976/2012.

La sanatoria, che si è chiusa il 30 settembre 2009, si rivolgeva ai datori di lavoro che al 30 giugno di quell'anno occupavano irregolarmente da almeno tre mesi (dal 1° aprile) lavoratori domestici e che ancora continuavano ad occuparli alla data di presentazione della domanda di regolarizzazione, da formalizzare mediante apposita dichiarazione da consegnare tra il 1° e il 30 settembre 2009. Circa gli effetti previdenziali, la sanatoria stabiliva che il periodo compreso tra 1° aprile e 30 giugno 2009 era compreso nel contributo forfetario pagato dai datori di lavoro di 500 euro; mentre relativamente ai periodi antecedenti rimetteva di fissare le regole per l'adempimento contributivo ad apposito dm pubblicato il 2 settembre 2009. Il provvedimento ha stabilito che i datori di lavoro possono versare i contributi relativi ai periodi antecedenti al 1° aprile 2009, nel limite prescrizionale di cinque anni, in un'unica soluzione oppure in rate mensili di uguale importo, maggiorate: a) fino a 24 mesi degli interessi legali; b) fino a 36 mesi degli interessi di dilazione a decorrere dal venticinquesimo mese. L'Inps spiega che le domande pervenute stanno per essere acquisite e messe in lavorazione nella nuova procedura di recupero crediti. E precisa che nel caso in cui il datore di lavoro abbia chiesto di effettuare il pagamento rateizzato, le sedi Inps, in attesa del rilascio della procedura pagamenti dilazionati che consentirà di emettere un piano di ammortamento specifico per la regolarizzazione, dovranno tenere in evidenza la predetta domanda di rateizzazione.

vota