Consulenza o Preventivo Gratuito

Commissari liquidatori, i curricula vanno sul web

del 23/03/2012
di: Cinzia De Stefanis
Commissari liquidatori, i curricula vanno sul web
Attivata presso la direzione generale delle pmi e gli enti cooperativi la banca dati per la raccolta dei curricula dei commissari liquidatori interessati. Vengono iscritti alla banca dati presentando il proprio curriculum coloro che rivestono o abbiano in passato rivestito la carica di commissario liquidatore, governativo, giudiziale e curatore fallimentare di cooperative ed anche i professionisti segnalati dalle associazioni nazionali di rappresentanza. Questo è quanto prevede la circolare Mse del 16 marzo 2012. L'iscrizione avviene con la presentazione del curriculum agli Uffici generali per le pmi e gli enti cooperativi e contestualmente può essere disposto l'affidamento di incarichi ove sia riscontrata l'iscrizione agli albi professionali degli avvocati e procuratori legali, dei dottori commercialisti, dei ragionieri, dei consulenti in materia di lavoro, nonché tra esperti in materia di lavoro e cooperazione (art. 9, 2 comma legge n. 400/75). Le cause ostative all'iscrizione nella banca dati sono: la revoca di un precedente incarico di commissario o le dimissioni prodotte senza giustificati motivi; l'interdizione o l'esistenza di una situazione personale di incompatibilità; la presenza di condanne penali per delitti contro il patrimonio ovvero per delitti che comportano l'interdizione anche temporanea dai pubblici uffici; misure interdittive previste dalla legislazione antimafia; interdizione disposta da un ordine professionale. Di norma non vengono disposte nomine di commissari non iscritti nella banca dati. La scelta dei professionisti avviene nel rispetto della gradualità, ovvero a partire dall'affidamento di procedure prive di attivo o con attivo di non elevato valore da realizzare e con questioni meno complesse da definire. Gli incarichi di particolare complessità e ingente valore sono conferite solo a professionisti di comprovata capacità e fiducia. Non rappresenta un criterio di scelta la territorialità, salvo il caso che evidenti ragioni di opportunità inducano la direzione ad incaricare un professionista non appartenente alla circoscrizione ove ha sede la società. Il cv va inviato per via telematica al ministero dello sviluppo economico - dg per le pmi e gli enti cooperativi: divisione VI per incarichi di commissari liquidatori di enti cooperativi in liquidazione coatta amministrativa; divisione IV per incarichi commissari liquidatori di enti cooperativi sciolti per atto dell'autorità ai sensi dell'art. 2545-septiesdecis c.c

vota