Consulenza o Preventivo Gratuito

Rinnovo patente, ripreso l'invio dei tagliandi

del 17/03/2012
di: Stefano Manzelli
Rinnovo patente, ripreso l'invio dei tagliandi
Da ieri il Dipartimento per i trasporti terrestri ha ripreso l'invio postale dei tagliandi di rinnovo e aggiornamento delle patenti di guida e delle comunicazioni di avvenuta decurtazione di punti. In attesa di smaltimento dell'arretrato valgono però le istruzioni fornite dal ministero nei giorni scorsi. Lo ha chiarito il direttore della Motorizzazione con il file avviso n. 13 del 15 marzo 2012. La questione del mancato invio postale dei tagliandi patente di fatto bloccato dal 2 febbraio scorso per mancanza di risorse è esplosa con la pubblicazione della circolare del ministero dei trasporti n. 6878 del 9 marzo 2012 (si veda ItaliaOggi del 13/03/2012). In pratica da oltre un mese i tagliandi relativi al rinnovo di validità della patente, al trasferimento di residenza e di comunicazione dell'avvenuta decurtazione di punteggio non possono più essere spediti al domicilio del trasgressore per mancanza di risorse finanziarie. In conseguenza al taglio finanziario si sono create evidenti difficoltà burocratiche che il ministero si proponeva di risolvere in modalità empirica con la circolare in commento. In particolare circa la comunicazione di variazione di punteggio il problema riguardava la possibile iscrizione ai corsi di recupero punti. In temporanea deroga a quanto disposto dal dm 29 luglio 2003, specificava il ministero, l'iscrizione ad un corso di recupero sarà consentita anche senza lettera del ced, previa esibizione di una stampa del saldo punti. Circa il rinnovo della licenza di guida ed il trasferimento di residenza le cose sono invece risultate subito particolarmente complicate specialmente per chi con la patente intende recarsi all'estero. In questo caso non ci sono alternative a costo zero praticabili. L'utente secondo il ministero dovrebbe preoccuparsi di ottenere un duplicato della patente di guida a sue spese. Immediate le reazioni delle associazioni dei consumatori che hanno evidenziato l'ennesimo balzello a danno degli automobilisti e a seguire la brusca retromarcia del ministero dei trasporti che nel frattempo ha recuperato i soldi per l'acquisto dei francobolli. Da ieri è ripreso l'invio postale dei tagliandi patente e tagliando punti con priorità a quelli di rinnovo patente. Nella fase transitoria restano però operative le istruzioni del 9 marzo scorso.

vota