Consulenza o Preventivo Gratuito

Corsi in agenzia per l'inserimento

del 16/03/2012
di: di Carla De Lellis
Corsi in agenzia per l'inserimento
Le agenzie del lavoro autorizzate all'attività di intermediazione non possono svolgere servizi e corsi di formazione, salvo che non siano finalizzati all'inserimento lavorativo come può essere a esempio il corso attivato per rispondere a preventive richieste da parte di imprese di specifica manodopera. Lo precisa il ministero del lavoro nella nota protocollo n. 4985/2012.

Attività di intermediazione. Il ministero risponde al quesito avanzato dalla direzione territoriale di Sassari, in merito all'attività esercitabile dalle agenzie del lavoro abilitate all'attività d'intermediazione, in particolare per quanto riguarda l'attività di formazione. Il ministero ricorda, preliminarmente, che la disciplina normativa (dlgs n. 276/2003) stabilisce che per attività di intermediazione si intende l'attività di mediazione tra domanda e offerta di lavoro, anche in relazione all'inserimento lavorativa di disabili e dei gruppi di lavoratori svantaggiati, comprensiva tra l'altro: della raccolta dei curricula dei potenziali lavoratori; della preselezione e costituzione di relativa banca dati; della promozione e gestione dell'incontro tra domanda e offerta di lavoro; dell'effettuazione, su richiesta del committente, delle comunicazioni conseguenti alle assunzioni avvenute a seguito dell'attività di intermediazione; dell'orientamento professionale; della progettazione ed erogazione di attività formative finalizzate all'inserimento lavorativo.

No all'attività di formazione. Trattandosi di definizione normativa non è pertanto ammissibile lo svolgimento di attività diverse da quelle espressamente indicate e, comunque, slegate dalle rigorose finalità di «inserimento lavorativo». Di conseguenza, conclude il ministero, non sembra possibile ammettere, per le agenzie del lavoro (sia le società che hanno fatto richiesta di iscrizione al relativo albo che i soggetti abilitati ex lege: università, scuole, comuni, siti internet, patronati ecc.), lo svolgimento di servizi o corsi di formazione su tematiche amministrative oppure previdenziali, a meno che non siano «finalizzati all'inserimento lavorativo». E tali possono esserlo, per esempio, i corsi attivati per rispondere a specifiche e preventive richieste da parte delle imprese di inserimento di determinate figure professionali in possesso di particolari competenze.

vota