Consulenza o Preventivo Gratuito

Giudici, prime graduatorie

del 08/03/2012
di: di Valerio Stroppa
Giudici, prime graduatorie
Pubblicate dal Cpgt le prime graduatorie per l'immissione in ruolo dei nuovi giudici tributari. Si tratta di 15 commissioni per le quali l'organo di autogoverno della magistratura fiscale ha provveduto a nominare i vincitori del concorso esterno previsto dal dl n. 98/2011.

I primi elenchi, varati lo scorso 22 febbraio e disponibili ora sul sito del Consiglio di presidenza, contengono così i nomi dei magistrati togati che si insedieranno presso Ct 1° grado Bolzano, Ct 2° grado Bolzano, Ct 2° grado Trento e Ctp Udine.

Un secondo gruppo di graduatorie, deliberate il 29 febbraio 2012, riguardano invece: Ctr Emilia-Romagna, Ctp Asti, Ctp Bari, Ctp Belluno, Ctp Benevento, Ctp Brindisi, Ctp Ferrara, Ctp Gorizia, Ctp Pordenone, Ctp Rovigo e Ctp Sassari.

Dopo la pubblicazione delle griglie resta il passaggio formale della nomina. Che, ai sensi dell'articolo 9 del dlgs n. 545/1992, deve avvenire con dpr emanato su proposta del ministro dell'economia, secondo l'ordine di collocazione negli elenchi approvati dal Cpgt.

Ma l'organo di autogoverno presieduto da Daniela Gobbi è al lavoro per completare l'espletamento del concorso.

Il quale ha riservato ai giudici ordinari, amministrativi, contabili e militari 960 posti distribuiti in 64 commissioni tributarie. Dopo aver validato le circa 1.600 candidature ammissibili, via Solferino è chiamata a stilare le graduatorie delle circa 50 commissioni restanti, nonché gli elenchi dei soprannumerari (si veda ItaliaOggi del 1° febbraio 2012).

Una mole di lavoro considerevole, tenuto conto che i possibili incroci delle preferenze espresse dai candidati possono arrivare a generare fino a 10.200 diverse combinazioni. In ogni caso il Cpgt è stato diffidato da alcuni magistrati per il ritardo nell'immissione in ruolo dei nuovi giudici, dal momento che la legge fissava la decorrenza del mandato al 1° gennaio 2012 (termine ritenuto però ordinatorio dal Consiglio).

vota